Home Toscana Regione Toscana Rendiconto di Rossi: “2015-17 a metà dell’opera”

Rendiconto di Rossi: “2015-17 a metà dell’opera”

1928
Enrico Rossi


Download PDF

Rossi: ‘Orgogliosi per ciò che abbiamo fatto per territorio, ambiente, trasporti e lavoro’

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Per cosa siamo maggiormente orgogliosi? Direi per ciò che siamo riusciti a fare in fatto di tutela del territorio, per l’ambiente, i trasporti e il lavoro.

Troverete tutto questo nel rendiconto tecnico che trovate sul nostro sito, che mettiamo a disposizione dei cittadini e che implementeremo via via con le altre realizzazioni a cui stiamo lavorando.

Lo ha detto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, presentando durante l’incontro con i giornalisti una sorta di agile rendiconto di metà mandato che si chiama “2015-17 a metà dell’opera”, che Rossi ha commentato affermando che è più che intenzionato, se la maggioranza che lo appoggia continuerà a confermargli la fiducia, a portare a termine il mandato che i cittadini gli hanno affidato con il loro voto.

Ha poi precisato:

Non sta a me giudicare ma l’impressione è che di cose ne abbiamo fatte tante.

Vado particolarmente fiero del riordino delle questioni che riguardano l’ambiente e il territorio verso il quale teniamo il passo continuando ad investire 100 milioni ogni anno per la messa in sicurezza, che è un modo serio per tutelare il nostro patrimonio ambientale e i cittadini stessi.

Tra le altre realizzazioni Rossi ha sottolineato la soddisfazione di aver dato il via, con i fondi regionali, ai lavori di raddoppio della ferrovia tra Pistoia e Lucca, e poi gli interventi sui porti, dalla Darsena Europa a Livorno, al rinnovamento completo del porto di Piombino, al waterfront di quello di Carrara.

Ha aggiunto il presidente:

Di progressi ne abbiamo fatti da quando salivo con i pendolari sui treni per protestare contro ritardi e disservizi. Siamo così passati dall’89 al 95% di treni puntuali, un progresso percepibile dagli stessi pendolari. E grazie all’accordo siglato con Trenitalia avremo il rinnovo completo del parco mezzi per viaggiare ancora più puntuali e più comodi.

Una citazione l’ha infine riservata al Progetto lavoro sicuro

grazie al quale abbiamo dimostrato che anche dove sembrava impossibile lo Stato è presente, cambiando le condizioni di sicurezza e di lavoro per migliaia di persone

aggiungendo di essere particolarmente soddisfatto del buon utilizzo che la Regione Toscana fa dei Fondi europei, una capacità

che tutti ci riconoscono.

Print Friendly, PDF & Email