Home Lazio Regione Lazio Regione Lazio presenta il ‘Greentech Global Forum 2024’

Regione Lazio presenta il ‘Greentech Global Forum 2024’

370
'Greentech Global Forum 2024'


Download PDF

Appuntamento il 16 e 17 settembre a Roma per sviluppare progetti tra grandi attori internazionali e imprese locali e favorire l’innovazione e il trasferimento tecnologico tra PMI e grandi aziende

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa della Regione Lazio.

È stata presentata oggi, 19 aprile, a Roma l’edizione 2024 del ‘Greentech Global Forum’”, appuntamento annuale promosso dalla Regione Lazio con l’organizzazione di Lazio Innova, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, SIMEST, Società italiana di supporto all’internazionalizzazione, SACE, Agenzia italiana per il credito all’esportazione, Agenzia Ita, Italian Trade Agency, e con il supporto di Intesa Sanpaolo.

All’evento hanno partecipato Francesco Rocca, Presidente della Regione Lazio; Roberta Angelilli, Vicepresidente della Regione Lazio e Assessore allo Sviluppo economico, al Commercio, all’Artigianato, all’Industria, all’Internazionalizzazione; Marco Rago, consigliere giuridico del Ministro per la diplomazia economica e dello sviluppo, MAECI; Francesco Marcolini, Presidente di Lazio Innova; Angelo Camilli, Presidente Unindustria; Francesca Alicata, responsabile relazioni esterne SIMEST.

L’appuntamento è per il 16 e 17 settembre prossimi presso il Complesso del Gazometro Ostiense a Roma, durante la Rome Future Week, con un’agenda fitta d’incontri tra tavoli istituzionali, workshop promozionali e sessioni di networking, per offrire agli attori internazionali l’occasione di presentare e condividere soluzioni e progetti da approfondire e discutere poi in sessioni riservate.

Il Forum vedrà la partecipazione dei rappresentanti internazionali di agenzie di sviluppo, cluster industriali, aziende, fondi di investimento, diplomatici economici e dirigenti italiani, sarà incentrato sulle tecnologie di punta per la transizione energetica e le applicazioni per le smart city: energia verde, mobilità elettronica, servizi avanzati per i cittadini e la circular economy.

L’obiettivo è sviluppare progetti congiunti tra grandi attori internazionali e aziende locali selezionate e favorire l’innovazione e il trasferimento tecnologico tra PMI e grandi aziende a livello globale.

Tra le iniziative previste, workshop tematici internazionali con successivi b2b sui seguenti temi:

– Mobilità sostenibile nelle aree urbane;
– Tecnologie e applicazioni per il fotovoltaico;
– Tecnologie e applicazioni per l’idrogeno verde;
– Circular economy e cicli industriali;
– Sviluppo dell’agrivoltaico nei Paesi del Maghreb, in collaborazione con Res4Africa;
– Transizione energetica nell’Area ASEAN, le richieste tecnologiche;
– Tutela delle coste nell’Area IORA, Associazione rivierasca dell’Oceano Indiano – Indian Ocean Rim Association.

Francesco Rocca ha dichiarato:

Si tratta di un evento che rafforzerà la centralità della nostra Regione su scala mondiale, con Roma a fare da attrattore internazionale, ma coinvolgendo anche tutto il territorio laziale in questa particolare sfida.

Specie in momento di crisi e incertezze a livello globale come quello attuale, vogliamo offrire un’opportunità nuova ai mercati e alle imprese, per favorire il dialogo e la collaborazione attraverso una diplomazia economica che ci vede costantemente impegnati a sostenere il ruolo strategico del Lazio per il nostro Paese.

Roberta Angelilli ha sottolineato:

Voglio sottolineare l’importanza di questo appuntamento che rappresenta un motore di sviluppo e consolidamento dell’internazionalizzazione delle imprese su scala mondiale.

Per questo siamo impegnati a favorire la convergenza dei grandi player internazionali su Roma e su tutto il nostro territorio, offrendo una piattaforma di incontro internazionale per la sostenibilità, un hub di condivisione tra le aziende estere e quelle laziali, promuovendo nuove sinergie su progetti di ricerca e sviluppo, innovazione, produzione e distribuzione.

Aprirsi a nuovi mercarti è fondamentale per il nostro sistema produttivo, ma è altrettanto strategico attrarre imprese e innovazione dall’estero nella nostra Regione.

L’obiettivo è quello di attrarre su Roma e nel Lazio il business internazionale per accreditare la Capitale come centro di riferimento per le imprese innovative e gli investitori esteri.

Angelo Camilli ha affermato:

L’incontro di oggi rappresenta un momento di condivisione di conoscenze ed esperienze, ma soprattutto un’opportunità per creare sinergie e partnership strategiche.

Come Unindustria abbiamo scelto di sostenere attivamente la Regione Lazio e Lazio Innova, poiché riteniamo che questo Forum risponda a tre priorità fondamentali su cui siamo impegnati da tempo per migliorare l’attrattività del nostro territorio e la competitività del tessuto produttivo: favorire una maggiore proiezione internazionale della regione e delle nostre imprese; promuovere il riposizionamento del Lazio come una delle principali regioni europee nel contesto dello sviluppo industriale ed incentivare e valorizzare i tanti investimenti che le aziende stanno affrontando sulla sostenibilità e sull’economia circolare.

Francesco Marcolini ha evidenziato:

Come Lazio Innova siamo impegnati nella realizzazione di questo appuntamento per il quale realizzeremo azioni di follow-up con l’obiettivo di rafforzare le relazioni e consolidare le collaborazioni avviate durante il forum, attraverso una piattaforma di matching digitale.

E poi ancora con iniziative di networking e condivisione di progetti. Inoltre, tramite la gestione dei bandi FESR della Regione Lazio, favoriremo la partecipazione congiunta a gare internazionali da parte di aziende regionali e straniere.

Print Friendly, PDF & Email