Home Territorio Estero Regione Lazio e ARSIAL a Seafood Expo Global

Regione Lazio e ARSIAL a Seafood Expo Global

230
Seafood Expo Global 2024


Download PDF

Insieme per promuovere la filiera della pesca e l’enogastronomia territoriale

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa della Regione Lazio.

Regione Lazio e ARSIAL prendono parte all’edizione 2024 di Seafood Expo Global, il più importante evento internazionale nel settore ittico, in collaborazione con il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, MASAF.

Dal 23 al 25 aprile, durante i tre giorni di svolgimento della manifestazione, la Regione Lazio e ARSIAL si uniranno nello stand Italia per promuovere l’eccellenza del settore ittico italiano insieme ad altre sette regioni: Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Marche, Sardegna, Toscana e Veneto.

Seafood Expo Global, oltre a essere un’importante opportunità di confronto e di condivisione di buone pratiche, rappresenta un’occasione fondamentale per discutere le sfide attuali della pesca e dell’acquacoltura, tra le quali la gestione delle risorse, la competitività sul mercato globale e la conformità alle normative ambientali e sanitarie.

L’Assessore all’Agricoltura Giancarlo Righini dichiara:

Prendiamo parte a Seafood Expo Global in collaborazione con il Ministero, per raccontare le tante eccellenze del nostro settore ittico, oltre che per testimoniare il nostro supporto costante alla filiera regionale della pesca, che siamo orgogliosi di rappresentare nello Stand Italia, assieme ad altre importanti regioni.

Siamo determinati a far sentire la voce del Lazio in questo importante contesto internazionale, convinti che la partecipazione a Seafood rafforzerà ulteriormente l’appeal del nostro comparto, favorendone il posizionamento sui mercati internazionali.

Il Commissario straordinario di ARSIAL, Massimiliano Raffa, dichiara:

La partecipazione del Lazio alla Seafood Expo Global è un’occasione unica per mettere in luce la ricchezza e la diversità del nostro patrimonio ittico.

Durante i tre giorni della manifestazione, grazie alla presenza di sei aziende ittiche della nostra regione, presenteremo le eccellenze della nostra cucina marinara e dei nostri prodotti agroalimentari tradizionali.

ARSIAL, in qualità di custode e promotore di queste tradizioni, lavora costantemente per valorizzare il pescato locale e per garantire la sua sostenibilità.

Siamo entusiasti di partecipare a questo grande evento internazionale e di contribuire così alla promozione del nostro territorio e di migliaia di imprese della pesca, della gastronomia o della ristorazione, che grazie al loro lavoro quotidiano costituiscono l’asse portante della nostra blue economy.

Nel Lazio la pesca rappresenta una realtà economica rilevante, tanto per dimensioni che per tradizione culturale.

La produzione ittica regionale in termini di quantità prodotta ammonta al 3,2% circa del totale nazionale e nel complesso, la nostra regione vanta una presenza considerevole di imbarcazioni dedite alla pesca che operano soprattutto nei tre Compartimenti Marittimi di Civitavecchia, Roma e Gaeta.

Sotto l’aspetto enogastronomico, le specialità marinare o d’acqua dolce sono da sempre particolarmente rilevanti nella nostra cucina.

Rientrano tra i prodotti agroalimentari tradizionali, PAT, della nostra regione, censiti nell’apposito elenco ministeriale, che per il Lazio è tenuto e aggiornato da ARSIAL, ben nove specialità di pesce: le alici marinate, le alici sotto sale del Golfo di Gaeta, l’anguilla del lago di Bolsena, il pesce Palamita «Calamita» del lago di Fondi, il coregone del Lago di Bolsena, il Coregone e il lattarino del lago di Bracciano, la trota reatina e la tellina del litorale romano, presidio Slow Food.

Senza dimenticare che il pescato locale, con grande frequenza, è parte integrante di numerose preparazioni simbolo della nostra regione, come la celebre tiella di Gaeta PAT.

La partecipazione di Regione Lazio e ARSIAL al Seafood Expo Global è un segnale tangibile dell’impegno delle istituzioni regionali verso il settore ittico locale, consolidando allo stesso tempo le relazioni internazionali nel campo della pesca e dell’acquacoltura, con l’obiettivo di promuovere imprese e territorio.

Print Friendly, PDF & Email