Home Territorio Provolone del Monaco DOP: arrivano i buyer stranieri progetto LoST EU

Provolone del Monaco DOP: arrivano i buyer stranieri progetto LoST EU

251
LoST EU


Download PDF

Appuntamento dal 3 al 4 dicembre a Vico Equense (NA)

Dopo le fortunate tappe in Trentino a settembre e nei territori della Val Taleggio a ottobre, prosegue il viaggio di LoST EU, che, questa volta, sarà ospite dei paesaggi campani, dimora del Provolone del Monaco DOP.

Nella meravigliosa cornice della penisola sorrentina e dei Monti Lattari si svolgerà il secondo appuntamento di incoming con ospiti stranieri da Svezia e Germania, un weekend del gusto per la divulgazione e la conoscenza di tutte le otto DOP del Progetto LoST EU.

L’appuntamento è per i giorni 3 e 4 dicembre, con un fitto calendario di eventi, in cui gli ospiti svedesi e tedeschi potranno visitare i caseifici locali, conoscere i produttori, esplorare i pascoli e gli allevamenti e approfondire le tecniche di produzione del famoso Provolone del Monaco DOP.

In programma anche una tavola rotonda, momento fondamentale per instaurare un confronto e un dibattito con i produttori e i rappresentanti del Consorzio, allo scopo di elaborare le strategie di promozione in vista dell’imminente missione estera in Germania prevista nei primi mesi del 2024.

Tra i partecipanti anche professionisti stranieri di primo livello, come Roberto Straguzzi, importante grossista del Nouvel Gastro Grosshandel di Hannover, Fabio Esposito, titolare della ditta di importazione Vinci & Esposito e di Silver Food GmbH, azienda di commercio all’ingrosso e al dettaglio di prodotti alimentari e forniture per la ristorazione a Berlino; Jorgen Larrson, che da oltre vent’anni lavora nell’importazione di formaggi a Stoccolma, ed è attualmente Buyer della catena di negozi Sabis; Amilcare Astone, proprietario di Fiordilatte, azienda svedese di importazione di prodotti alimentari italiani con focus sui formaggi.

Il programma di lunedì 4 dicembre 2023

La giornata inizierà con la visita all’allevamento del bovino agerolese di Monte Comune. Nella frazione montana di Vico Equense gli animali hanno la possibilità di pascolare in libertà con tanto di panorama mozzafiato. Con lo sguardo è possibile spaziare dal Golfo di Napoli alla lontana costa cilentana.

Seconda tappa: visita al Museo dell’arte casearia di Vico Equense custodito al caseificio De Gennaro a Pacognano. Una prima tappa per portare a conoscenza dei partecipanti al mini-tour delle antiche origini del Provolone del Monaco DOP. Sempre in questo caseificio si può assistere alla lavorazione dal vivo.

Terza tappa: visita a un ristorante tipico. Degustazione dei formaggi del progetto LoST. Focus sul Provolone del Monaco DOP, incontro con tutti i produttori che desiderano essere presenti e incontrare i buyer stranieri, rappresentanti del Consorzio, della stampa locale.

Dichiarano il Presidente Giosuè De Simone e il Direttore scientifico Vincenzo Peretti:

Con questo evento il Consorzio di Tutela del Provolone del Monaco DOP entra nel vivo del progetto LoST.

Ospitare importanti professionisti stranieri nell’area di produzione del nostro formaggio vuole dire aprire una finestra importante su nuovi mercati che speriamo possano vederci presto protagonisti, insieme agli altri compagni di questo viaggio.

Germania e Svezia sono paesi che potenzialmente offrono grandi opportunità.

Dopo aver visto da vicino il meraviglioso territorio che fa da scenario al lavoro dei nostri consorziati ed assaggiato i loro prodotti: sicuramente nasceranno sinergie interessanti.

LoST EU è un progetto sostenuto dall’Unione europea sul tema sostenibilità e la promozione delle piccole denominazioni casearie. Obiettivo è portare avanti un piano di comunicazione e di eventi finalizzati alla valorizzazione di alcune eccellenze casearie italiane, che rappresentano ad oggi una delle tante ricchezze del patrimonio gastronomico italiano, oltre che un esempio di sostenibilità.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Adriano Cerardi

Adriano Cerardi, esperto di sistemi informatici, consultant manager e program manager. Esperto di analisi di processo e analisi delle performance per la misurazione e controllo del feedback per l’ottimizzazione del Customer Service e della qualità del servizio. Ha ricoperto incarichi presso primarie multinazionali in vari Paesi europei e del mondo, tra cui Algeria, Sud Africa, USA, Israele. Ha seguito un percorso di formazione al Giornalismo e ha curato la pubblicazione di inchieste sulla condizione sociale e tecnologia dell'informazione.