Home Territorio Procida Capitale partecipa a City Nature Challenge

Procida Capitale partecipa a City Nature Challenge

200
Procida Capitale partecipa a City Nature Challenge


Download PDF

Dal 30 aprile al 3 maggio si può partecipare al “censimento” della biodiversità dell’isola caricando le proprie foto sulle piattaforme iNaturalist e Natusfera

Riceviamo e pubblichiamo.

Immortalare la biodiversità dell’isola di Procida osservando flora e fauna. Perché la pandemia non ferma la natura.

E non ferma neanche i cittadini scienziati. Procida 2022 aderisce alla nuova edizione – dal 30 aprile al 3 maggio – della City Nature Challenge, iniziativa promossa dall’area marina protetta ‘Regno di Nettuno’.

Il City Nature Challenge è un format internazionale di registrazione delle osservazioni naturalistiche, nato inizialmente come sfida tra San Francisco e Los Angeles nel 2016 grazie alla California Academy of Sciences e il Natural History Museum di Los Angeles.

Sottolinea il Direttore del Regno di Nettuno, Antonino Miccio:

Abbiamo da sempre puntato sul coinvolgimento attivo della popolazione nella ricerca scientifica, dotandoci – a partire dal 2017 – del portale di citizen science legato alla nostra area marina protetta www.citizensciencerdn.org.

In questi giorni contiamo di promuovere la diffusione della conoscenza della natura di Procida e di raccogliere dati utili per la ricerca scientifica.

Spiega Agostino Riitano, Direttore di Procida 2022:

L’adesione al City Nature Challenge rappresenta l’avvio di uno dei filoni del nostro programma culturale, ovvero la ricomposizione della relazione tra arte e scienza.

Nel 2022 diverse saranno le azioni e i progetti di citizen science, convinti che la democrazia della conoscenza, e il contributo attivo dei singoli cittadini e degli artiaci ai processi di ricerca, sia una condizione fondamentale per la crescita delle nostre comunità.

All’edizione 2021 parteciperanno più di 350 città di 38 Paesi: nei giorni della challenge, come spiegano i coordinatori del cluster Antonio Riontino e Alessandra Flore, responsabile del dipartimento di Scienze naturali del Cesab, Centro ricerche in scienze ambientali e biotecnologie, i cittadini possono esplorare il territorio scattando foto della flora e fauna selvatica con il proprio smartphone o con la fotocamera digitale, caricandole su due piattaforme digitali, iNaturalist o Natusfera, e contestualmente sui propri profili social, utilizzando gli hashtag, #cnc2021, #citynaturechallenge #regnodinettuno e #procida2022.

Dal 4 al 9 maggio, con l’aiuto degli esperti naturalisti e scienziati di tutto il mondo, saranno identificate le specie fotografate. Il 10 maggio saranno annunciati e pubblicati i risultati a livello mondiale sul sito ufficiale citynaturechallenge.org.

A Procida prenderanno parte all’iniziativa anche enti e realtà associative come AIGAE, Nemo, Ardea, Cai, Legambiente Campania, Legambiente Circolo isole di Ischia e Procida, Let’s Do It! Italy, Hester APS, Platypus, Sun&Sea e ANS Diving Ischia.

L’iniziativa nazionale ha il patrocinio di diverse istituzioni tra cui il Ministero della Transizione Ecologica, ISPRA, Federparchi – Europarc, solo per citarne alcuni; il Cesab è lead partner del progetto.

Print Friendly, PDF & Email