Home Lombardia Regione Lombardia Olimpiadi Milano – Cortina 2026: il punto su opere infrastrutturali

Olimpiadi Milano – Cortina 2026: il punto su opere infrastrutturali

375
Olimpiadi Milano - Cortina 2026


Download PDF

Lobati: ‘Un quadro che ci rasserena e ci fa guardare all’evento con grande ottimismo’

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Lombardia.

Olimpiadi di Milano – Cortina 2026 e opere infrastrutturali: in Commissione Territorio, presieduta da Jonathan Lobati, FI, è stato il fatto il punto sullo stato di avanzamento degli interventi alla presenza di Luigivalerio Sant’Andrea, amministratore delegato di ‘Infrastrutture Milano – Cortina 2026 Spa’ e Commissario straordinario relativamente a otto opere infrastrutturali, sette stradali e una ferroviaria.

Ha commentato il Presidente Lobati:

Abbiamo potuto verificare la situazione dei progetti riguardanti la Lombardia in riferimento soprattutto alla tempistica dei lavori in corso e programmati.

Ne è emerso un quadro generale che ci rasserena molto e che ci fa guardare all’appuntamento olimpico con grande fiducia.

Ringrazio perciò il Commissario Sant’Andrea per la sua illustrazione odierna e per l’impegno che quotidianamente assicura all’obiettivo di dare all’Italia un evento all’altezza delle aspettative.

Oltre a ripercorrere le vicende amministrative che sono intercorse dall’assegnazione della sede olimpica a oggi, il Commissario ha precisato il perimetro dei suoi compiti e la struttura della governance complessiva fondata sui due soggetti giuridici della Fondazione e della società ‘Infrastrutture’, ricordando che in Lombardia sono previsti 45 interventi infrastrutturali per circa 1,5 miliardi di euro di investimenti.

Per quanto riguarda l’impiantistica sportiva e precisamente le strutture previste a Bormio e Livigno, investimenti pubblici, e a Milano, investimenti privati, la situazione risulta sotto controllo e in linea col cronoprogramma stabilito, quattro di queste opere sono direttamente a carico di Regione Lombardia.

Nel corso dell’audizione, che era stata richiesta dal consigliere Gian Mario Fragomeli, PD, è stato fatto anche il punto sulle opere viabilistiche, la cui realizzazione sta avanzando secondo il seguente principio: man mano che ogni settore viene completato verrà anche rilasciato e reso fruibile per il servizio.

Il Commissario, la cui gestione – è stato calcolato – riduce di quattro volte i tempi ordinariamente necessari per completare un’opera, ha anche informato sul DPCM dello scorso 8 settembre, che assicura la copertura finanziaria a tutte le opere alla luce dell’adeguamento dei costi causato dall’aumento dei prezziari dei concessionari.

Prossimo appuntamento riguardante Milano Cortina 2026 sarà la riunione della Cabina di Regia, il vertice della struttura organizzativa con le massime autorità, calendarizzata per martedì 5 dicembre.

Print Friendly, PDF & Email