Home Toscana Regione Toscana Morto Umberto Stefani appassionato sostenitore della Toscana in Europa

Morto Umberto Stefani appassionato sostenitore della Toscana in Europa

446
Umberto Stefani


Download PDF

Il presidente Rossi, anche a nome della Giunta regionale, ha espresso le condoglianze alla famiglia

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Si è spento a Bruxelles all’età di 98 anni Umberto Stefani, il giornalista e professore universitario nativo di Capannori (LU), che con la sua attività accompagnò la nascita della Comunità Europea dall’entrata in vigore dei trattati di Roma fino al trattato di Maastricht del 1993.

Dopo aver studiato scienze politiche a Firenze, fu catturato e imprigionato per 18 mesi dal governo fascista, e divenuto giornalista fu inviato nel 1947 a Bruxelles dal Corriere della Sera. In quel periodo erano tanti gli italiani che emigravano in Belgio per trovare un lavoro, soprattutto in miniera. A loro Stefani offrì sempre assistenza e vicinanza, fondando anche la rivista “Il Sole d’Italia” che li teneva in contatto con la patria. E fu Stefani a scrivere per il Corsera il servizio sulla tragedia nella miniera di carbone di Marcinelle, l’8 agosto 1956, dove morirono 262 persone, 136 italiani e 95 belgi.

La carriera di Stefani proseguì all’Università di Lovanio come professore di Diritto europeo e a Bruxelles in Commissione europea, come amministratore alla direzione generale aiuti per lo sviluppo dei paesi e dei territori d’Oltremare, Africa, Caraibi, Pacifico, come capo divisione e assistente del direttore generale per gli affari economici e finanziari e partecipando ai Consigli europei.

A Bruxelles Umberto Stefani è stato consigliere dei presidenti della Regione Toscana, a partire da Gianfranco Bartolini e Vannino Chiti, fino a Claudio Martini e Enrico Rossi, sostenendo con passione l’attività e gli interessi della Toscana e dei toscani.

Il presidente Rossi, anche a nome della Giunta regionale, ha espresso le condoglianze alla famiglia Stefani.

Print Friendly, PDF & Email