Home Lazio Regione Lazio Malagrotta chiusa, cambio tariffa per variazione processo produttivo

Malagrotta chiusa, cambio tariffa per variazione processo produttivo

813
Discarica di Malagrotta


Download PDF

Nota della Regione Lazio

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa della Regione Lazio.

La tariffa di Malagrotta è stata aggiornata nel maggio 2017. È necessario però chiarire esattamente a cosa si riferisce e per quale motivo è retrodatata. Gli uffici riferiscono che la tariffa di 122 euro stabilita nel dicembre 2016 è stata calcolata dopo la verifica del Consiglio di Stato e del Ministero dell’Ambiente con riferimento all’anno 2011.

Ma nel 2013 la situazione è cambiata. La discarica di Malagrotta è stata chiusa e ciò ha comportato che dal punto di vista del processo produttivo il sistema è cambiato e quindi andava rideterminata la tariffa.

La società, definita la tariffa a partire dal 2011, ha quindi presentato l’aggiornamento dopo la chiusura di Malagrotta. Quando il ciclo è cambiato e lo scarto é stato portato in altre discariche. La tariffa è stata fatta decorrere dalla data della presentazione della richiesta quindi da dicembre 2016 pur riferendosi ad un periodo precedente.

Successivamente, con i rapporti tra Ama e Colari gestiti dal commissario nominato dal prefetto è arrivata la richiesta anche da questi, di applicare i costi effettivamente sostenuti a partire dal loro inizio e quindi dal 1 ottobre 2013.

Per correttezza si informa che la tariffa che i rifiuti di Viterbo, dopo l’incendio, hanno sostenuto al cancello dell impianto in Toscana è stata di 135 euro, cioè un costo pari ed analogo a quello di Roma così come analoghe sono le tariffe per altri impianti.

Print Friendly, PDF & Email