Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, presentata la ‘Piccola Accademia di Casa Brenna Tosatto’

Lombardia, presentata la ‘Piccola Accademia di Casa Brenna Tosatto’

251
Piccola Accademia di Casa Brenna Tosatto


Download PDF

Il progetto punta a sviluppare la creatività e la sensibilità artistica degli alunni del territorio lariano e lombardo

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

L’arte come strumento per educare e aiutare i bambini a diventare adulti consapevoli e protagonisti attivi e positivi della società, sviluppando e sostenendo così le loro sensibilità e qualità migliori.

È questo l’obiettivo del nuovo progetto educativo – culturale – artistico chiamato ‘La Piccola Accademia di Casa Brenna Tosatto’, promosso dalla Libera Associazione Culturale Casa Brenna Tosatto, che dopo nove anni di offerte culturali rivolte al territorio lariano, e di Tremezzina in particolare, ha recentemente avviato un proficuo rapporto con i bambini e i ragazzi del territorio e con le scuole di riferimento.

Il progetto ha nel Comune di Tremezzina l’ente capofila e nella sua fase di avvio ha già coinvolto le realtà di Argegno, Sala Comacina e Colonno, ma intenzione dei promotori è quello di allargarlo al maggior numero possibile di Comuni interessati, con il coinvolgimento e il supporto di Regione Lombardia e ANCI Lombardia.

Non a caso in occasione della sua presentazione oggi a Palazzo Pirelli erano presenti il Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi, l’Assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli e il Sindaco di Tremezzina nonché Presidente di ANCI Lombardia Mauro Guerra, insieme all’ideatrice del progetto Roberta Bernasconi, ai rappresentanti di Casa Brenna, alle insegnanti e alla coordinatrice dei docenti Roberta Bianchi.

Ha spiegato Roberta Bernasconi, Vice Presidente della Libera Associazione Casa Brenna Tosatto e Responsabile della Residenza Casa Brenna:

L’idea di creare questa Piccola Accademia d’Arte nasce dall’obiettivo di dare un’opportunità importante ai giovani residenti in Tremezzina e nei Comuni limitrofi affinché possano diventare degli adulti dotati di grande sensibilità in grado di riconoscere il valore di ciascun lavoro e di ciascun uomo, capaci di mantenere viva e fervida la loro fantasia e creatività al pari di un’alta professionalità e serietà nella vita.

L’intento è di far scoprire ai ragazzi elementi artistici emozionali unici attraverso il gioco, il racconto, la recitazione e gli strumenti innovativi di narrativa o sceneggiatura, dal 3D al disegno animato.

Ha sottolineato il Presidente Alessandro Fermi:

Ancora una volta una istituzione locale lariana si rivela capace di ideare e promuovere un progetto culturale ed educativo innovativo, che sarà un punto di riferimento per analoghi percorsi scolastici e formativi che interesseranno non solo l’ambito comasco ma anche l’intero territorio regionale. Compito delle istituzioni è ora quello di lavorare in sinergia e fare rete per supportare e far conoscere progetti come questo, sostenendolo concretamente.

Il patrimonio associativo e culturale comasco e lombardo si conferma ancora una volta una risorsa straordinaria, pilastro insostituibile nell’attuazione di politiche sociali ed educative efficaci e capace di fornire alle istituzioni strumenti importanti per il raggiungimento degli obiettivi.

Ha evidenziato a sua volta l’Assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli:

È un progetto audace, coraggioso e ammirevole, che merita il massimo supporto e di cui saremo onorati di poterne fare parte. Questo progetto non contribuisce soltanto ad avvicinare i ragazzi alla cultura, ma favorisce e aiuta la loro crescita intellettuale e psicologica rendendoli più sicuri e consapevoli delle loro qualità e dei loro mezzi.

Il Sindaco di Tremezzina e Presidente di ANCI Lombardia Mauro Guerra ha quindi sottolineato:

Per diventare e continuare ad essere capitale del turismo, una realtà deve saper valorizzare le presenze e le esperienze culturali del suo territorio con il loro patrimonio di risorse umane.

Il nostro obiettivo è pertanto quello di poter garantire ai ragazzi e ai giovani dei nostri territori opportunità vere di crescita personale e professionale, senza che per realizzarsi si sentano o si vedano necessariamente costretti ad andare nelle grandi città capoluogo o all’estero.

Il percorso ipotizzato nel progetto, costruito da un collegio di cinque docenti, fornirà gli strumenti necessari per avvicinarsi al mondo dell’arte, partendo dall’osservazione e dalla creatività che ciascuno può esprimere. I temi che saranno oggetto dei corsi nel 2020, da settembre a novembre, saranno molteplici e coinvolgeranno alunni di età compresa tra i 6 e gli 11 anni: la partecipazione al progetto e ai corsi sarà gratuita.

Ogni mese saranno proposti due corsi in 2 giorni differenti della settimana: ciascun corso sarà articolato in quattro lezioni di due ore ciascuna e al termine del mese sarà consegnato un attestato di partecipazione al corso seguito.

Alla fine dell’anno scolastico i lavori degli alunni saranno esposti e valutati da una giuria di professionisti nel campo delle Arti che deciderà a quale classe aggiudicare il premio finale.

I corsi
– Il disegno animato – Character designer – Docente un disegnatore Accademia Disney;
– Costruiamo i pupazzi animati in 3D – docente creatrice dei pupazzi più famosi legati al mondo della TV;
– Musica e parole – docente un attore / artista che mette in scena storie create e cantate;
– Recitazione – docente attore professionista di fama internazionale;
– Creiamo la nostra storia – sceneggiatura con scrittori e illustratori.

Piccola Accademia di Casa Brenna Tosatto

Print Friendly, PDF & Email