Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, inaugurazione mostra di Pierangela Bilotta ‘Anima e corpo’

Lombardia, inaugurazione mostra di Pierangela Bilotta ‘Anima e corpo’

883
Lucente, Bilotta e Ferrari


Download PDF

Palazzo Pirelli ospita la mostra di Pierangela Bilotta incentrata sull’universo femminile nell’eterna lotta tra lo spirito e la materia

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Lombardia.

L’eterna lotta tra spirito e materia è al centro della ricerca pittorica di Pierangela Bilotta che nella mostra ‘Anima e corpo’, inaugurata oggi, 20 febbraio, a Palazzo Pirelli a Milano, racconta l’universo femminile tra sentimenti e stati d’animo contrapposti.

La mostra, curata dalla gallerista Elena Ferrari, è un’esplorazione introspettiva e intimista, tra simbolismo e surrealismo, che racconta la donna in tutte le sue più sfumature, le sue fragilità, le sue paure, le sue ansie.

Ma, soprattutto, Pierangela Bilotta mette al centro delle sue opere la forza delle donne, il loro desiderio di cambiare e la capacità di rinascere e di risorgere dalle proprie ceneri come una fenice, il suo coraggio e la sua capacità di trasformarsi e di rigenerarsi fino a “fiorire”.

Le opere esposte si snodano lungo un percorso che affronta inizialmente una situazione di disagio, in cui ci si trova in uno stato di malessere, di ansia e di angoscia.

Attraverso la sofferenza, si passa gradualmente ad una fase introspettiva, nella quale si cerca di elaborare il dolore per arrivare in fine al cambiamento, alla metamorfosi e alla rinascita.

Spiega Pierangela Bilotta:

Un percorso che, come nella vita, ci mette alla prova e ci fa affrontare situazioni difficili che bisogna riuscire a superare.

Le trasformazioni non sono mai facili, ogni cambiamento richiede uno sforzo enorme, un lungo e doloroso percorso durante il quale il dolore si trasforma diventando altro.

Sottolinea il Consigliere regionale Franco Lucente:

Pierangela Bilotta racconta la forza e il coraggio delle donne. Non c’è categoria, mestiere, contesto sociale in cui le donne non emergano.

Le donne hanno spesso una marcia in più. La avevano anche in epoche in cui le possibilità sociali erano per loro minori, ma oggi è il tempo della consapevolezza.

La sfida è lanciata e sono le nuove generazioni a doverla raccogliere: un mondo in cui la libertà della donna non è negata o concessa, ma riconosciuta nella sua pienezza.

In cui non si parla di quote rosa, ma appare naturale che sia una donna a guidare un Governo, come successo di recente in Italia. Un percorso che anche l’arte, come dimostra il lavoro di Pierangela Bilotta, può favorire.

Pierangela Bilotta, originaria di Petilia Policastro nell’entroterra crotonese, ha studiato scultura all’Accademia di belle arti di Brera. Dopo gli studi milanesi ha iniziato un percorso di crescita che l’ha portata a ottenere importanti traguardi e riconoscimenti.

Tra le esperienze più rilevanti le mostre al Carrousel du Louvre di Parigi, all’Art Shopping Cote D’Azur di Cannes e alla Chappelle de Saint Sulpice di Istres fino alla partecipazione a due edizioni della Biennale di Milano curata da Vittorio Sgarbi, nel 2017 e nel 2019.

La mostra, allestita al piano terra di Palazzo Pirelli, potrà essere visitata fino a giovedì 9 marzo nei seguenti orari: da lunedì a giovedì dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 17:00; venerdì dalle 9:30 alle 12:30.

Ingresso libero.

Print Friendly, PDF & Email