Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, in Commissione audizioni sul Centro Commerciale Carosello

Lombardia, in Commissione audizioni sul Centro Commerciale Carosello

473
Carosello


Download PDF

La Regione conferma che a oggi ancora non è arrivato il progetto

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Lombardia.

La Commissione Attività Produttive, presieduta da Silvia Scurati, Lega, ha incontrato i rappresentanti del Comitato ‘Basta ampliamento centri commerciali’ di Carugate (MI), che da tempo si batte per evitare un’eventuale espansione del Centro Carosello, dove sono presenti al suo interno un ipermercato, negozi e ristoranti.

I componenti del Comitato hanno riconfermato in Commissione le criticità di un’operazione di questo tipo, che provocherebbe importanti ripercussioni sulla viabilità e, di conseguenza, sull’inquinamento atmosferico.

Altri aspetti portati sul tavolo della Commissione sono stati: la crisi del commercio di vicinato e il fatto che questi grandi centri commerciali rischiano sempre più di diventare delle vere e proprie cittadine, con cinema, palestre e centri sanitari.

Durante l’audizione, a cui hanno partecipato anche Legambiente, il Sindaco di Carugate e Roberto Lambicchi della Direzione Generale Sviluppo Economico di Regione Lombardia, è emerso che a oggi si registrano 10 milioni di visitatori all’anno, che per raggiungere il Centro Carosello si spostano in auto.

L’audizione in Commissione segue l’incontro pubblico, organizzato dal Comitato il 13 novembre scorso, a seguito di voci circa un’accelerazione del progetto di ampliamento, che prevede un’estensione del centro di 25mila metri quadrati, di cui quasi 10mila destinati a superficie di vendita.

Secondo Legambiente

pur essendo stati ridotti i metri quadrati rispetto al progetto iniziale, l’operazione procura importanti problemi non solo al territorio di Carugate ma anche a quello dei Comuni limitrofi, che dunque meriterebbero di essere coinvolti nella discussione.

Il Sindaco di Carugate Luca Maggioni ha confermato la posizione dell’Amministrazione:

Non siamo per i centri commerciali a tutti i costi. Siamo però a favore delle ricadute positive che questa operazione può avere, sia pure nel rispetto di alcune condizioni a tutela del territorio.

Il traffico è una questione importante per il Comune di Carugate ma i problemi alla viabilità non sono dovuti solo alla presenza dei centri commerciali. I cittadini non blocchino il progetto ma ci diano contributi per migliorarlo.

Il Consigliere regionale di Forza Italia Jacopo Dozio ha invitato i rappresentanti del Comitato a

non ostacolare l’apertura di centri che hanno ricadute positive sul territorio, col rischio, al contrario, di danneggiarlo.

Per il Partito Democratico, i Consiglieri Alfredo Simone Negri e Paola Bocci hanno sottolineato che si potrebbe creare

uno squilibrio rilevante per la zona di Carugate, già congestionata dalla presenza della grande distribuzione e hanno sottolineato l’utilità di valutare alternative con l’obiettivo di consumare il meno suolo possibile.

Onorio Rosati, Verdi e Sinistra, ha invitato il Comune ad ascoltare la voce dei cittadini:

a fronte delle leggi che ci sono, qui il Comitato solleva criticità che devono essere prese in considerazione.

Per Luca Paladini, Patto Civico:

i centri commerciali si sviluppano a discapito dei negozi di vicinato e questo mette a rischio il lavoro fuori dalla grande distribuzione.

A chiudere la seduta è stato Roberto Lambicchi:

A oggi non abbiamo ricevuto formalmente domande commerciali. Quando avverrà, avvieremo le procedure necessarie e nostro obiettivo sarà quello di essere sicuri che siano mitigati tutti gli impatti che ne possono derivare.

Print Friendly, PDF & Email