Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, in Commissione il 6 dicembre

Lombardia, in Commissione il 6 dicembre

506
Consiglio Regionale Lombardo


Download PDF

Interventi a sostegno delle vittime nell’adempimento del dovere, riordino legislativo, rilancio rete oncologica, progetto di legge a sostegno territori montani, nuovo regolamento regionale supesca, ampliamento Parco delle Groane e Riserva Valli del Mincio

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

La Commissione Agricoltura, presieduta oggi, 6 dicembre, dal Vice Presidente Dario Bianchi, Lega Nord, ha incontrato il Sindaco del Comune di Angolo Terme (BS), i rappresentanti della Comunità Montana della Valcamonica e dell’Unione dei pescatori bresciani sul nuovo regolamento regionale di attuazione della pesca, di cui è relatore Alessandro Sala, Lista Maroni.

È stato poi sentito il Sottosegretario alla Presidenza con delega alla Montagna Ugo Parolo che ha illustrato alla Commissione il progetto di legge “Disposizioni per la promozione e lo sviluppo dei territori montani interessati da impianti di risalita e dalle infrastrutture connesse e funzionali al relativo servizio”: relatrice del provvedimento è Lara Magoni, Lista Maroni.

Ha detto Parolo:

L’obiettivo di questo progetto è quello di disegnare un nuovo sviluppo delle aree alpine, dove l’impianto di risalita può costituire un elemento essenziale ma solo se visto in sinergia con una programmazione territoriale che valorizza le specificità dei singoli territori.

Nella legge ci sono i “patti territoriali”, lo strumento negoziale col quale il territorio, affiancato dalla Regione, disegna il suo futuro anche attraverso un programma di interventi di prospettiva e la costituzione di società pubbliche che possano agevolare gli investimenti necessari.

La Commissione ha poi approvato il progetto di legge per l’ampliamento dei confini del Parco delle Groane, con l’accorpamento della riserva naturale Fontana del Guercio e del parco locale di interesse sovracomunale della Brughiera Briantea.

Vengono modificati i confini del Parco con l’inserimento delle aree di Brughiera dei Comuni del Comasco, Cantù, Cermenate, Cucciago, Fino Mornasco, Vertemate con Minoprio, accorpando anche il territorio compreso nel Plis, parco locale di interesse sovraccomunale, della Brughiera Briantea, composto dai Comuni di Cabiate, Carimate, Carugo, Figino Serenza, Lentate Sul Seveso, Meda, Mariano Comense, Novedrate, e la Riserva Naturale della Fontana del Guercio.

Infine, la Commissione ha dato parere positivo alla modifica della delimitazione della Riserva naturale Valli del Mincio. Crescono così sensibilmente le aree salvaguardate nella riserva, accogliendo la richiesta della Comunità del Parco del Mincio e delle amministrazioni comunali di Mantova, Rodigo, Curtatone e Porto Mantovano.

L’ampliamento interessa oltre 226 ettari e a cui si aggiunge una fascia di rispetto di oltre 71 ettari su aree di rilevante interesse naturalistico.

Commissione Affari istituzionali
La Commissione Affari Istituzionali, presieduta da Carlo Malvezzi, Forza Italia, ha incontrato le rappresentanze delle Forze dell’Ordine sul progetto di legge di modifica alla legge 10/2004 relativa agli interventi di sostegno alle vittime nell’adempimento del dovere, relatore lo stesso Carlo Malvezzi.

La proposta di modifica prevede di integrare la legislazione esistente, introducendo misure di assistenza e aiuto a favore delle vittime nell’adempimento del dovere e a favore dei rispettivi familiari.

All’incontro era presente anche l’Assessore regionale alla Sicurezza Simona Bordonali che ha sottolineato come questa legge intenda riconoscere aiuti concreti agli agenti delle forze dell’ordine che si mettono a disposizione per difendere la Comunità, anche rischiando la propria vita. La proposta di legge dovrebbe essere approvata in Commissione la prossima settimana. Il voto finale in Consiglio regionale è previsto per il mese di gennaio.

Altro tema all’ordine del giorno della Commissione era il progetto di legge di razionalizzazione dell’ordinamento regionale, relatore Carlo Malvezzi.

Si tratta dell’abrogazione di 200 leggi, su un totale di 535 vigenti alla data del 12 aprile 2017, 158 verrebbero abrogate totalmente e 42 solo parzialmente. Il progetto di legge prevede una sostanziale riorganizzazione del corpus normativo regionale, che porterebbe il numero di leggi vigenti ben al di sotto delle 400.

Commissione Sanità
Le regole di gestione del servizio socio sanitario regionale e la rete oncologica lombarda sono stati i temi al centro delle due audizioni che la Commissione Sanità presieduta da Fabio Rolfi (Lega Nord) ha tenuto questa mattina.

Il piano complessivo del sistema, le strategie e gli obiettivi del Welfare sono stati illustrati dall’Assessore regionale Giulio Gallera e dal Direttore generale Giovanni Daverio: la gestione del personale, la prevenzione, la riduzione delle liste di attesa, l’avvio del percorso con la presa in carico dei pazienti cronici e la stabilizzazione dell’Assistenza domiciliare integrata sono stati indicati come i pilastri della nuova riforma del sistema socio sanitario.

La Commissione ha quindi incontrato il presidente della rete oncologica lombarda Roberto Labianca che ha auspicato un rilancio del sistema al fine di permettere una condivisione sempre maggiore di informazioni cliniche e migliorare la comunicazione tra i medici e le strutture sanitarie che curano persone affette da tumore.

Print Friendly, PDF & Email