Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, approvate mozioni su misure destinate a diversamente abili

Lombardia, approvate mozioni su misure destinate a diversamente abili

576
Consiglio regionale Lombardia


Download PDF

Consiglio approva due mozioni per rivedere criteri e entità del contributo e per sollecitare Governo nazionale sulle risorse

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Il Consiglio regionale, presieduto da Alessandro Fermi, ha approvato questa sera, 14 gennaio, a maggioranza due mozioni che affrontano il tema delle misure destinate a persone con disabilità.

I due documenti sono stati presentati rispettivamente dal Partito Democratico, primo firmatario Gianantonio Girelli, e il secondo dalla maggioranza, primo firmatario Gianluca Comazzi.

Il primo documento, approvato a scrutinio segreto con 36 voti a favore e 32 contrari e 1 astenuto, chiede di rivedere la delibera regionale del dicembre scorso giudicata “peggiorativa rispetto a quella attuale” e di ripristinare i criteri e l’entità del contributo vigenti fino a oggi, “garantendo continuità nell’assistenza alle famiglie”.

La seconda mozione, 59 voti a favore e 12 astenuti, impegna la Giunta a continuare a investire su questo tema, facendosi anche portavoce con il Governo nazionale

per ottenere un incremento delle risorse e far fronte così alle necessità del futuro, in cui si prevede un incremento ulteriore di accessi al sistema.

Quest’ultimo provvedimento, con un emendamento del Presidente della Commissione Sanità Emanuele Monti, Lega, impegna inoltre la Giunta a portare da €400,00 a €600,00 la soglia minima di contributo.

A conclusione della seduta sono stati nominati i componenti del Collegio sindacale della Fondazione Milano – Cortina 2026: sono risultati eletti Andrea Donnini, Ezio Simonelli e Lorenzo Meroni.

È stata infine rinviato in Commissione Bilancio il confronto sulla corretta attuazione della gestione sanitaria accentrata, oggetto di una mozione presentata da Michele Usuelli, + Europa.

Le altre mozioni all’ordine del giorno non discusse oggi, saranno trattate nelle sedute previste il 21 e il 28 gennaio unitamente ai provvedimenti già programmati.

Print Friendly, PDF & Email