Home Lazio Regione Lazio Lazio, Schiboni e Ridolfi incontrano delegazione sindacati in sciopero

Lazio, Schiboni e Ridolfi incontrano delegazione sindacati in sciopero

216
Regione Lazio


Download PDF

I sindacati hanno consegnato un programma sulle priorità di intervento sul tema sulla sicurezza del lavoro

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa della Regione Lazio.

L’Assessore al Lavoro, alla Scuola, alla Formazione, alla Ricerca e al Merito della Regione Lazio, Giuseppe Schiboni e il Direttore regionale della Regione, Alessandro Ridolfi, hanno ricevuto alcuni rappresentati della CGIL e della UIL di Roma e del Lazio che, da questa mattina, 11 aprile, sono in presidio sotto la sede della Regione Lazio.

Durante l’incontro, nel quale si è affrontato il tema sulla sicurezza del lavoro, i sindacati hanno consegnato un programma sulle priorità di intervento.

L’Assessore al Lavoro, alla Scuola, alla Formazione, alla Ricerca e al Merito della Regione Lazio, Giuseppe Schiboni, ha dichiarato:

La cronaca quotidiana relativa agli infortuni sul lavoro è sempre più paragonabile a un bollettino di guerra, nonostante la continua attenzione e la rinnovata sensibilità della pubblica opinione sul tema.

Questo non basta, siamo tutti chiamati a fare la nostra parte. Lavorare in sicurezza è un valore comune non negoziabile per i dipendenti, per le aziende, qualunque sia la loro dimensione, per la crescita di un tessuto economico sano e competitivo.

Nel corso dell’incontro, che fa seguito a quello svolto dieci giorni fa sul medesimo argomento con CGIL, CISL, UIL e UGL, l’Assessore Giuseppe Schiboni ha spiegato che è in corso di costituzione il Comitato di coordinamento regionale sulla attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza su lavoro.

Nonché, l’istituzione, presso l’Assessorato al Lavoro del gruppo di coordinamento sulla salute e la sicurezza sul lavoro.

Un organismo permanente di consultazione in relazione alle politiche in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Inoltre, si procederà all’istituzione di uno sportello per la sicurezza sul lavoro, per permette ai cittadini e alle imprese di avere un riferimento nella provincia.

L’Assessore al Lavoro della Regione Lazio, Giuseppe Schiboni, ha concluso:

Abbiamo comunicato ai sindacati che la Regione Lazio avvierà immediatamente una grande campagna per il controllo della sicurezza sul lavoro nei cantieri attraverso gli Spresal delle ASL. E non ci fermeremo qui.

Infatti, abbiamo iniziato a lavorare alla definizione di un testo unico in materia di sicurezza sul lavoro che ci consentirà di mettere ordine in un sistema normativo regionale che abbiamo ereditato e che risulta essere poco attuabile.

A questo si aggiungono, entro maggio 2024, due avvisi destinati ad interventi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro sui quali investiremo oltre 4 milioni di euro di cui un milione di euro derivanti dal fondo INAIL e 3 dal fondo sociale europeo.

Siamo sulla strada giusta per arginare un fenomeno che non è puro dato numerico ma è fatto dai volti delle persone coinvolte, delle loro famiglie a cui dobbiamo delle risposte.

Print Friendly, PDF & Email