Home Territorio Inaugurato Borsopoly: grande gioco finanza a 10 anni da scoppio crisi

Inaugurato Borsopoly: grande gioco finanza a 10 anni da scoppio crisi

512
Borsopoly


Download PDF

Fino al 14 settembre si gioca in Piazza Affari a Milano per capire se abbiamo imparato qualche cosa dalla crisi

Riceviamo e pubblichiamo.

È stato inaugurato oggi, 12 settembre, a Milano ‘Borsopoly’, l’allestimento curato dal Gruppo Banca Etica con il patrocinio del Comune di Milano e in collaborazione con “Jungle” per fare il punto a 10 anni dallo scoppio della più grave crisi finanziaria, economia e sociale dal dopoguerra.
Il default di Lehman Brothers, il 15 settembre 2008, è il momento simbolico di avvio della crisi finanziaria globale che 10 anni fa ha sconvolto l’economia e la società e i cui effetti continuano ancora oggi.

Cosa abbiamo imparato da allora come cittadini e risparmiatori, come collettività e istituzioni? Quanto ne sappiamo oggi di investimenti, economia e finanza?

Dal 12 al 14 settembre il gruppo Banca Etica propone un’installazione in Piazza Affari, sede della Borsa di Milano: intorno al dito medio di Cattelan un grande tabellone da gioco permette di ripercorrere questi dieci anni invitando le persone a informarsi, ad agire e a conoscere la crescita positiva della finanza etica.

Si continua a giocare anche giovedì 13 e venerdì 14 dalle 10:30 alle 19:30 sempre in Piazza Affari. Il gioco sarà scaricabile anche in formato digitale dal sito www.bancaetica.it e sarà accompagnato da una serie di approfondimenti curati da Valori.it.

Spiega il presidente di Banca Etica ed Etica sgr, Ugo Biggeri:

Dal 2008 alcune cose sono cambiate in positivo. Un numero sempre crescente di persone, organizzazioni e istituzioni hanno compreso che la finanza speculativa può essere devastante e hanno scelto la finanza etica, che oggi vale il 5% del PIL europeo.

Anche le istituzioni hanno iniziato a riconoscere la finanza etica: il Parlamento italiano per primo, con una legge approvata nel 2016, e ora anche la Commissione UE che sta lavorando a un Action Plan per la finanza sostenibile.

Troppe cose però non sono cambiate affatto: le nuove normative non sembrano in grado di prevenire nuove crisi; la finanza speculativa ha adottato nuove tecnologie per scambi ultraveloci e sempre meno controllabili; non si è ancora vista una vera tassa sulle transazioni finanziarie capace di rallentare le speculazioni più spregiudicate; il contrasto ai paradisi fiscali è a dir poco timido.

Il movimento della finanza etica in tutto il mondo si è rafforzato e continua a fare educazione critica alla finanza e a chiedere regole diverse per riportare la finanza al servizio delle persone.

Scheda con numeri salvataggi bancari dal 2008 a oggi a cura di Valori.it
Scheda con analisi e proposte della finanza etica

Print Friendly, PDF & Email