Home Territorio Inaugurata a Torino la mostra ‘La Pop car’

Inaugurata a Torino la mostra ‘La Pop car’

419
'La Pop car' - ABD


Download PDF

Le opere di sedici artisti internazionali dedicate a Mole Urbana al Museo Nazionale dell’Auto di Torino

Riceviamo e pubblichiamo.

È stata inaugurata oggi, 2 luglio, al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino la mostra ‘La Pop car’. Si tratta delle tele che 16 artisti provenienti da 4 continenti hanno dedicato a Mole Urbana, immaginando di utilizzare la sua superficie come tela tridimensionale.

La mostra, curata da Umberto Palermo e Antonio Perotti, comprende le opere di:
Billy Miller (Billy the Artist), Pop Art – New York;
Marco Gallotta, Cutting Art – New York;
Yu Jin, Surrealist – Beijing;
Alessandro Grazi, Spatialism – Siena;
Alessandro Guerriero, Alchimie Visive – Milano;
Antonella Preti, Metaphysics e design – Borgomanero;
Antonio Perotti, designer – Salerno;
Jan Jansen Geert, CO.B.RA. Style – Olanda;
Pablo Compagnucci, Street Art – Argentina;
Tsuneki Hirai, Expressionist – Giappone;
Abdelkader Abdi, Postmodern designer – Algeria;
Pierre Mouhanna, Postmodern designer – Libano;
Ton Pret, Realism of a different reality – Olanda;
Pier Tancredi De-Coll, Expressionist – Torino;
Lino Vairetti, Musician Osanna – Painter – Napoli;
Elio Rumma, Regista – Pittore – Roma.

Si rinverdisce così quella rivoluzionaria stagione che, un secolo fa, diede vita alla feconda coniugazione della creatività artistica con il prodotto industriale. Ci riferiamo alla scuola del Bauhaus, quell’innovativo istituto d’arte a Weimar che seppe sviluppare una delle avventure artistico – culturali più decisive dell’inizio del XX secolo.

Come allora anche oggi è stato chiesto alle più diverse espressioni artistiche della contemporaneità di associare il prodotto industriale alla sensibilità estetica degli artisti, in modo da riproporre quello straordinario matrimonio tra estetica e industria che ha poi caratterizzato gli anni a venire fino ai nostri giorni.

Le poetiche sollecitate per l’evento spaziano dalle forme più attuali allo stile delle più notevoli avanguardie del Novecento. Si scorre quindi dalla street-art al post-modernismo, dalla cut-art fino alle “alchimie” più accattivanti dell’estetica contemporanea.
Una collaborazione a 360 gradi al servizio dell’innovazione e del cambiamento.

Al Museo Nazionale dell’Auto di Torino è stato organizzato anche il Forum ‘Un mondo che cambia. Il design al servizio del cambiamento. La nuova urban car di Umberto Palermo’ con Umberto Galimberti, filosofo, Marco Grazioli, Presidente dell’Ambrosetti, Carlo Adelio Galimberti, esperto d’arte, oltre a pittori, giornalisti, filosofi, architetti.

Mole Urbana è stata raccontata e vissuta dal mondo dell’arte, della cultura e della comunicazione.

Sono intervenuti alla tavola rotonda:
Mario Cianflone, Automotive chief editor – Sole 24 Ore;
Mauro Tedeschini, co-fondatore Vaielettrico;
Marco Pascali, Vicedirettore Veloce – alVolante;
Piero Bianco, giornalista ed esperto d’auto;
Alessandro Lago, direttore Motor 1;
Benedetto Camerana, architetto;
Gianluca Pellegrini, direttore Quattroruote;
Umberto Palermo, designer; Antonio Perotti, pittore e designer;
Santo Versace – in collegamento streaming.

Print Friendly, PDF & Email