Home Territorio In Campania polo di eccellenza sviluppo dispositivi medici innovativi

In Campania polo di eccellenza sviluppo dispositivi medici innovativi

940
BioTekNet


Download PDF

Grazie al Contratto di Sviluppo di Invitalia 2018, la crescita di Altergon in Irpinia diventa traino dell’innovazione farmaceutica. Al suo fianco il Centro Regionale di Competenza in Biotecnologie Industriali BioTekNet e altre tre farmaceutiche regionali

Riceviamo e pubblichiamo.

Nuovi stabilimenti produttivi per le farmaceutiche della regione e numerose assunzioni di profili specializzati: la Campania, negli ultimi quattro anni, è diventata sempre più un punto di riferimento per la produzione di medical devices e filler iniettabili a base di acido ialuronico.

Un progresso importante, con riflessi su economia e occupazione locale, che è anche frutto del Contratto di Sviluppo Altergon Italia, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, per il tramite di Invitalia, nel 2018.

È in Irpinia, infatti, a Morra de Sanctis, la sede di Altergon Italia, leader europeo nella produzione di cerotti medicati Hydrogel, specializzata nel campo delle applicazioni transdermali e delle biotecnologie industriali, utilizzate dall’industria farmaceutica.

La società è capofila del progetto che ha visto il coinvolgimento di altre realtà di eccellenza del territorio campano, come Farmaceutici Damor SpA, Alfa In-Struments srl e Techno-Bios srl.

Importante anche il contributo degli Atenei: Università della Campania Vanvitelli – Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università Federico II – Dipartimento di Scienze Chimiche e Dipartimento di Farmacia, Università di Salerno – Dipartimento di Farmacia.

Coordinatore del progetto è il Centro Regionale di Competenza in Biotecnologie Industriali BioTekNet.

Il programma di investimenti si è tradotto nella realizzazione e/o ampliamento di impianti per la produzione e lo sviluppo di nuovi dispositivi medici caratterizzati da elevata innovatività: plaster medicali, nuove tecnologie transdermiche, filler e iniettabili, kit diagnostici, creme, colliri e strumentazioni biomedicali.

Spiega Amleto D’Agostino, Amministratore unico del Centro di Competenza in Biotecnologie Industriali BioTekNet:

Il progetto di Ricerca e Sviluppo, grazie alle sinergie create tra le imprese e le università coinvolte, ha consentito di sviluppare nuovi dispositivi medici, tra cui disposables come cerotti e garze, kit per la diagnostica in vitro, colliri e strumentazioni biomedicali.

Altergon è da sempre nostro partner e con grande soddisfazione abbiamo partecipato alla crescita e allo sviluppo delle attività dell’azienda, fin dal 2004 con la messa in esercizio del primo impianto di produzione biotecnologica di acido ialuronico.

Print Friendly, PDF & Email