Home Territorio Gaymorra – l’altra serie

Gaymorra – l’altra serie

854


Download PDF

Nasce il format che strizza l’occhio al mondo gay con rispetto

Riceviamo e pubblichiamo.

Gaymorra – l’altra serie nasce da un’idea di Andrea Fiorillo, attore e regista, e Gianmarco de Stefano, produttore video e titolare di Miramarefilm, agenzia di comu-nicazione e pubblicità, con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tematica dell’omosessualità, sempre molto presente nelle cronache nazionali ed internazionali ma non per questo compresa adeguatamente e “sentita” in tutte le sue sfaccettature più vere e necessarie.

In tempi di legge sui diritti civili, in tempi (ancora!) di stragi di massa, si parte dallo spunto di una serie televisiva di successo per provare a ragionare sulla natura umana, e sull’accettazione della differenza, che sia essa sessuale, religiosa, di razza, di genere, di censo…

Affermano De Stefano e Fiorillo:

Partendo dalla riscrittura di alcune delle puntante della serie Gomorra, affidata a Mauro De Simone, anche attore protagonista, ed Andrea Fiorillo, che ne cura la regia, abbiamo scelto il linguaggio dell’ironia e dell’autoironia perché ci pare che questa strada sia finora la meno battuta, mentre invece siamo convinti che l’uso di una retorica dissacrante e poco paludata possa consentire di uscire dalla rigidità di certi schemi entro cui vengono comunemente inseriti i giudizi e le opinioni generali.

L’obiettivo è sorridere divenendo consapevoli delle somiglianze più ancora che delle differenze, mettendo l’accento sugli stereotipi comuni legati al mondo gay per riderne insieme e assumere coscienza dell’irrealtà assoluta di certe convinzioni diffuse.

D’altra parte, come diceva il grande Flaiano ben prima di noi, “la situazione è grave, ma non è seria”…

Ecco, questo è lo spirito con cui nasce “Gay-morra”, e questo è il filo conduttore che ispirerà il nostro progetto a partire da questo debutto.

‘Gaymorra – l’altra serie’  è anche una pagina Facebook che, oltre a fare da megafono alle puntate che verranno prodotte nei prossimi mesi, vuole anche essere spazio di condivisione e punto di incontro per confrontarsi

per chiunque abbia interesse a rispondere con il sorriso e l’intelligenza al fanatismo e alla violenza che dilagano nella vita e sui social.

Print Friendly, PDF & Email