Home Toscana Regione Toscana Firenze: ‘Anche la follia merita i suoi applausi’ a Galleria ZetaEffe

Firenze: ‘Anche la follia merita i suoi applausi’ a Galleria ZetaEffe

1141
Opera di Giorgio Pagnini


Download PDF

L’11 settembre l’Assessore Saccardi all’evento speciale della mostra

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Si tiene domani, martedì 11 settembre, alle ore 18:00, alla Galleria ZetaEffe, via Maggio 47 rosso, l’evento speciale della mostra ‘Anche la follia merita i suoi applausi’, citazione da Alda Merini, che presenta una selezione di opere pittoriche e scultoree di 18 artisti, nati nel contesto dello storico Centro di attività espressive ‘La Tinaia’, a San Salvi.

La mostra, che si colloca tra le iniziative per la celebrazione dei quarant’anni dalla legge Basaglia, è stata inaugurata il 30 agosto scorso; avrebbe dovuto concludersi domani 11 settembre, ma è stata, invece, prorogata fino al 18 settembre.

L’Assessore al diritto alla salute e al sociale, Stefania Saccardi, parteciperà all’evento speciale di domani 11 settembre.

Oltre ai saluti istituzionali, è in programma un reading a cura della Compagnia teatrale Attori & Convenuti, su testi di Camille Claudel, Aloise Corbaz, Vincent Van Gogh, Seraphine Louis, Edvard Munch, artisti che per i loro disturbi psichici conobbero la dura realtà manicomiale; seguirà un intervento del drammaturgo Giuliano Scabia, e chiuderà l’evento un saluto di Marco Cavallo agli artisti della Tinaia.

Dice l’Assessore Saccardi:

Quella del Centro ‘La Tinaia’, nato all’interno dell’ospedale psichiatrico di San Salvi negli anni ’70, è una realtà storica importante, un’esperienza che si è affermata e si è fatta conoscere ben oltre i confini della Toscana, divenendo un punto di riferimento a livello internazionale.

Questa mostra è un’ulteriore conferma della qualità degli artisti che sono nati e cresciuti nel clima fertile della Tinaia e, attraverso le loro opere, ci comunicano la sofferenza, la disperazione, l’ironia, la gioia, la poesia delle loro vite.

Un grazie sentito a tutti loro e a tutti gli operatori che con passione e determinazione tengono viva e vitale un’esperienza così ricca e preziosa.

Il Centro di attività espressive ‘La Tinaia’ è nato all’interno dell’ospedale psichiatrico Chiarugi di Firenze a metà degli anni settanta, su iniziativa di un gruppo di operatori, come spazio di espressione creativa per i ricoverati dei reparti.

Dalla sua fondazione ‘La Tinaia’ ha costituito un’esperienza unica e tuttora feconda, in cui il piano della trasformazione socio-culturale si è intrecciato indissolubilmente ai percorsi biografici di tutti i suoi protagonisti.

Fin dalle prime esperienze, risalenti agli anni sessanta, sulla scia delle quali si sviluppa e prende forma ‘La Tinaia’, la raccolta del segno grafico, così come la sperimentazione nella ricerca del mezzo espressivo, sono state la pratica quotidiana capace di legare il valore estetico alla forza comunicativa dell’opera: scheda.

Scheda La tinaia

Print Friendly, PDF & Email