Home Toscana Regione Toscana E78 Grosseto – Siena, sopralluogo galleria Casal di Pari e lotto 9

E78 Grosseto – Siena, sopralluogo galleria Casal di Pari e lotto 9

223
Galleria


Download PDF

l completamento dei lavori è previsto nella primavera 2026

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Proseguono i lavori dell’allargamento a 4 corsie della E78 nel tratto fra Siena e Grosseto, dove stamani, 16 aprile, si è svolto il sopralluogo del Presidente della Regione Toscana insieme al Commissario dell’ANAS, agli Assessori regionali alle infrastrutture e alle attività produttive, al direttore alle infrastrutture della Regione, i Sindaci del territorio.

In particolare stamani la visita ha riguardato l’adeguamento della Galleria Casal di Pari e il lotto 9 del cantiere.

I lavori sono molto più ampi e riguardano anche altri lotti già finanziati: 9 lotti sono in esercizio, 3 in esecuzione, fra questi c’è anche il lotto 4 che riguarda l’adeguamento a 4 corsie fra Civitella Marittima e Lanzo che stamani non è stato oggetto del sopralluogo.

La sinergia fra Regione e Anas sta sviluppando una forte accelerazione, come spiegato dal presidente della Regione Toscana, per quella che è un infrastruttura vitale per la Toscana e il centro Italia, Fra gli obiettivi anche quello di collegare meglio Siena, Arezzo, Firenze e portare quindi la Maremma a Firenze in un’ora. È una priorità assoluta.

La visita è iniziato nel cantiere dove sono in corso i lavori di adeguamento della galleria Casal di Pari esistente.

L’intervento, per un investimento complessivo di 35 milioni di euro, riguarda la riqualificazione del vecchio tunnel, attualmente chiuso con transito deviato a doppio senso di marcia sulla nuova galleria recentemente realizzata nell’ambito dei lavori di raddoppio a quattro corsie.

I lavori consistono nella parziale demolizione del rivestimento in calcestruzzo esistente, nella realizzazione del nuovo rivestimento interno e nell’installazione degli impianti tecnologici e di sicurezza secondo gli standard più recenti: illuminazione LED, segnaletica luminosa, pannelli a messaggio variabile, colonnine SOS, impianto di rilevamento e spegnimento incendi.

Al termine dei lavori il transito sarà quindi regolato su quattro corsie, due per senso di marcia, in continuità con la tratta. Attualmente è in corso la realizzazione dei rivestimenti definitivi in avanzamento verso Siena.

L’ultimazione è prevista nel primo semestre 2025.

A seguire, il sopralluogo ha interessato il cantiere del lotto 9 che riguarda un tratto di circa 11,8 km tra gli svincoli di Iesa e San Rocco a Pilli, nei comuni di Sovicille, Murlo e Monticiano, in provincia di Siena, per un investimento complessivo di 195 milioni di euro.

L’intervento consiste nell’adeguamento a quattro corsie della SS223 “di Paganico” mediante la costruzione di una nuova carreggiata in affiancamento all’esistente.

I lavori comprendono la realizzazione di complanari per il raccordo alla viabilità locale, 3 svincoli a livelli sfalsati, 4 nuovi viadotti sul fiume Merse e sul fosso Ornate, numerose altre opere minori, 4 sovrappassi, 3 sottopassi, 12 opere di scavalco dei corsi d’acqua, oltre all’adeguamento della carreggiata esistente e ai servizi di monitoraggio ambientale in corso d’opera.

Sono attualmente in corso le attività di movimento terra, bonifica e preparazione del piano di posa dei nuovi rilevati lungo la maggior parte dell’intero tracciato di circa 12 km.

ANAS sta provvedendo, inoltre, alla realizzazione delle fondazioni di alcuni attraversamenti idraulici e all’esecuzione opere di sostegno con pali di grande diametro.

Il completamento dei lavori, avviati a marzo 2023, è previsto nella primavera 2026.

Print Friendly, PDF & Email