Home Territorio De Magristris su visita Mattarella

De Magristris su visita Mattarella

1123


Download PDF

Le dichiarazioni del sindaco dopo la visita del Presidente al Maschio Angioino

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Comune di Napoli.

È una delle primissime volte che lo Stato omaggia, tramite il Presidente della Repubblica, le quattro giornate napoletane. Quali sono state le sue sensazioni?

Ȓ stata una bellissima mattinata grazie ai ragazzi e alle docenti dell’’Istituto professionale Sannino-Petriccione di Ponticelli, ancora più significativa poiché è coincisa con il giorno iniziale delle Quattro Giornate di Napoli. Venendo nella nostra città Mattarella ha ricordato come il nostro popolo abbia nel DNA la resistenza, la lotta per i diritti civili e per la libertà. Ho apprezzato particolarmente il discorso del Presidente in cui ha incitato i giovani a non mollare mai, a rialzarsi e a essere protagonisti della propria vita. Un discorso in cui ha esaltato la dignità che caratterizza tutto il Mezzogiorno e questa città con i suoi mille colori.

Il Presidente Mattarella ha invogliato i giovani a essere protagonisti del proprio cambiamento.

Da napoletano e sindaco di questa città ho particolarmente apprezzato le parole che il Capo dello Stato ha speso nei confronti di Napoli poiché ha usato parole chiare, limpide, semplici, profonde, sentite e di verità e di questo lo ringrazio profondamente.

Una visita importante in un momento molto difficile per Napoli. Che cosa ne pensa?

Abbiamo apprezzato molto che il Presidente abbia scelto Napoli e in particolare Ponticelli per annunciare un buon anno scolastico a tutti gli studenti italiani. Ma soprattutto abbiamo apprezzato che, in quanto Capo dello Stato, sia venuto qui a deporre una corona in memoria dei caduti delle Quattro Giornate di Napoli.

Una visita che dà fiducia e speranza per ripartire con grande determinazione…

Noi non dobbiamo ripartire poiché non ci siamo mai fermati. Il sostegno che il Presidente ci ha dimostrato venendo qui oggi ci dà ulteriore forza.

Print Friendly, PDF & Email