Home Territorio De Lise: ‘DL crisi’ mette al centro della scena i commercialisti

De Lise: ‘DL crisi’ mette al centro della scena i commercialisti

462
Matteo De Lise e Ida Lonardo
Matteo De Lise e Ida Lonardo


Download PDF

Il Presidente dell’UNGDCEC: ‘I professionisti diventano valore, ora serve responsabilità’

Riceviamo e pubblichiamo.

Il Decreto Legge del 24 agosto 2021 n.118 sulle misure urgenti in materia di crisi di impresa e di risanamento aziendale, fornisce agli imprenditori in difficoltà ulteriori strumenti per il risanamento delle attività che rischiano di uscire dal mercato.

Diventa finalmente centrale la fase preventiva della crisi d’impresa, che è quella più importante. È una riforma che darà anche dignità a tutte le parti interessate dalla crisi d’impresa, penso al Collegio sindacale e agli Organi di controllo: il commercialista non sarà inteso più come un costo ma come un valore.

Il compito dei professionisti sarà adesso quello di farsi trovare pronti, essere responsabili e dare il giusto peso alle ore di lavoro che si andranno a svolgere.

Lo ha detto Matteo De Lise, Presidente Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili, nel corso del convegno ‘Prevenzione e gestione della crisi: una nuova cultura d’impresa’, organizzato dall’Unione con UNGDCEC di Benevento, ODCEC Benevento e Fondazione Centro Studi UNGDCEC, e il patrocinio dell’Università degli Studi del Sannio e del Comune di Benevento.

Evidenzia Carlo De Luca, componente Giunta nazionale UNGDCEC:

Il mondo è cambiato e cambierà ulteriormente. Oggi si fa fatica a usufruire dei servizi essenziali, scuole e università sono state travolte dalla pandemia per non parlare delle imprese.

Come commercialisti, chiediamo che nelle prossime settimane non vi sia un ulteriore balzello per i professionisti e venga riconosciuta la formazione pregressa, è un passaggio essenziale in questo momento storico.

Secondo Clemente Mastella, Sindaco di Benevento:

La crisi oggi riguarda da vicino gli enti locali: è difficile garantire servizi, mancano fondi ma soprattutto manca personale qualificato, difficile pensare di intercettare le risorse europee in queste condizioni.

Inoltre, non possiamo pensare di essere già usciti dalla pandemia: ci aspettano ancora mesi difficili.

Marilisa Rinaldi, Presidente del Tribunale di Benevento, ha sottolineato:

Con l’attuazione del Decreto Legge 118/2021 servirà un cambiamento di mentalità anche per i giudici, che dovranno essere sempre più specializzati.

Un giudice specializzato potrebbe accompagnare al meglio l’imprenditore nel superamento della crisi, velocizzando i tempi e dando risposte efficaci.

Al convegno hanno partecipato anche Domenico D’Agostino, Presidente dell’UNGDCEC Benevento, Ida Lonardo, coordinatore regionale UNGDCEC Campania e Molise, e Gerardo Canfora, rettore dell’Università degli studi del Sannio.

La prima sessione, moderata da Fabrizio Russo, residente ODCEC Benevento, si è sviluppata sul tema degli ‘Assetti organizzativi, la rilevazione della crisi e procedure di allerta’, con il contributo di Stefania Pacchi, docente presso l’Università Carlos III di Madrid, e Giuseppe Fauceglia, docente dell’Università di Salerno.

Print Friendly, PDF & Email