Home Toscana Regione Toscana Consorzio ZI Apuana, Ciuoffo: Obiettivi chiari a servizio delle imprese

Consorzio ZI Apuana, Ciuoffo: Obiettivi chiari a servizio delle imprese

240
Stefano Ciuoffo


Download PDF

Si è svolta il 29 maggio l’assemblea del consorzio nel quale la Regione ha acquisito il 51% delle quote

Riceviamo e pubblichiamo.

Dopo anni di gestioni in rosso e di sostanziale inattività il Consorzio Zona Industriale Apuana torna all’utile con un bilancio sano che può guardare al futuro con obiettivi chiari al servizio del territorio e delle sue imprese.

Arriviamo a questo risultato grazie a un percorso che ha visto una legge di riforma dell’ente, l’impegno di un Commissario Straordinario, e adesso un nuovo Amministratore unico.

Ringrazio per il lavoro fatto la dottoressa Sodini come commissario e il dottor Petriccioli per l’impegno preso con il nuovo incarico di amministratore, i miei uffici e gli enti del territorio, comune di Massa comune di Carrara Provincia e Camera di Commercio che hanno condiviso questa nuova strategia di rilancio.

Così l’Assessore alle Attività Produttive della Regione Toscana Stefano Ciuoffo commenta l’esito dell’Assemblea del Consorzio Zia svoltasi ieri in video conferenza.

Il Consorzio costituito nel 1947 ha un territorio complessivo di circa 822 ettari, dei quali circa 522 destinati ad attività produttive. Al Consorzio Regione Toscana dal 2019 partecipa con il 51%.

Afferma Ciuoffo:

La Regione è al fianco di questa territorio e, grazie al risanamento gestito nel periodo commissariale, in questo primo anno di rilancio possiamo restituire alla Provincia di Massa Carrara lo strumento con l’operatività e lo scopo per il quale era stato pensato, al servizio delle imprese e dei cittadini.

Il programma pluriennale, oltre a una serie di obiettivi gestionali e amministrativi, prevede un corposo piano di investimenti per le aree della Zona Industriale e, in particolare, per gli assi viari di proprietà del Consorzio.

Il piano sarà direttamente finanziato dalla Regione con oltre 1,1 milioni di euro, propedeutici all’avvio delle fasi di messa a regime produttivo e occupazionale della porzione di area Ex Eaton oggi di proprietà del Consorzio.

Infine, sarà compiuta una mappatura completa di tutte le aree industriali della Zona, per realizzare un database, da mantenere costantemente aggiornato, sulle aree produttive della Zona Apuana e sulla loro utilizzazione. Il programma prevede anche la verifica di quanto il Consorzio potrà fare per le attività di bonifica della Zona Industriale.

Print Friendly, PDF & Email