Home Lombardia Regione Lombardia BERGHEM#molamia: la resilienza orobica torna in sella

BERGHEM#molamia: la resilienza orobica torna in sella

370
BERGHEM#molamia


Download PDF

Il 12 maggio a Palazzo Pirelli a Milano la presentazione dell’evento sportivo che unisce il ricordo delle vittime del Covid alla riscoperta del territorio bergamasco

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Lombardia.

La resilienza del grande territorio bergamasco torna in sella.

Il 12 giugno a Gazzaniga prende il via la terza edizione di BERGHEM#molamia, manifestazione cicloamatoriale che su un percorso di 180 chilometri porterà i partecipanti alla scoperta delle valli bergamasche e bresciane.

Tre i percorsi a disposizione degli appassionati:
il Kürt di 72,3 km, di cui 13 km cronometrati e 864 metri di dislivello;
il Mézz di 115 km, di cui 22,6 km cronometri e 1.148 metri di dislivello;
il Lonk di 181 km, di cui 23,9 km cronometrati e 2.370 metri di dislivello.

L’evento sarà presentato in una conferenza stampa che si svolgerà domani, giovedì 12 maggio, a Palazzo Pirelli, ore 11:00, in Sala Pirelli.

Interverranno:
Giovanni Malanchini, Consigliere segretario del Consiglio Regionale della Lombardia;
Mauro Zinetti, Presidente – organizzatore Berghem#molamia;
Angelo Merici, Vice Sindaco Comune di Gazzaniga; Giorgia Gandossi, Consigliere della Provincia di Bergamo;
Norma Gimondi, Vice Presidente FCI;
Emiliano Borgna, Presidente ACSI Ciclismo; Silvia Minuscoli, presidente Orobiestyle;
Lara Magoni, Assessore al Turismo di Regione Lombardia.

La BERGHEM#molamia è la “granfondo della rinascita”, nata da una forte volontà di rivalsa della vita sul “cigno nero” che ha sorvolato le valli bergamasche nella primavera del 2020.

Una manifestazione che ambisce a far riscoprire il sapore della libertà, pur mantenendo al suo interno alcuni tratti competitivi nello spirito di un ciclismo etico e salutare.

L’evento si pone due obiettivi principali: mantenere vivo nel tempo la tragedia del periodo pandemico e rendere omaggio a chi ci ha lasciato per colpa del Covid; ma anche valorizzare il territorio attraverso la sinergia vincente fra sport e turismo.

La kermesse, è stata sviluppata e realizzata coniugando l’aspetto cicloturistico ed il piacere di stare in compagnia con i propri amici, abbinando la possibilità di misurarsi su 4 tratti cronometrati e una partenza senza “agonismo” con tratti di trasferimento che possono essere fatti in tutta tranquillità godendo il panorama offerto dalla natura bergamasca.

Print Friendly, PDF & Email