Home Emilia Romagna Bologna Appello OIPA di Bologna per animali superstiti in Valsamoggia

Appello OIPA di Bologna per animali superstiti in Valsamoggia

770
Sequestro OIPA cani


Download PDF

‘Regalate una vita felice agli animali superstiti portati via dall’orrore in Valsamoggia’

Riceviamo e pubblichiamo.

Possono essere dati in affido temporaneo, in attesa della sentenza, i superstiti del sequestro dei giorni scorsi a Bazzano e Savigno, in provincia di Bologna.

Grazie all’intervento delle guardie zoofile dell’OIPA di Bologna, sono stati messi in salvo da uno scenario atroce 11 gatti, 24 cani e una tartaruga, tutti gravemente maltrattati da due donne, madre e figlia, per le quali è scattata d’imputazione di reato di maltrattamento.

Nelle case delle due donne, a Bazzano e Savigno, sono stati anche scoperti i macabri resti congelati di una trentina di cani e gatti.

Spiega Paolo Venturi, delegato della sezione OIPA di Bologna:

Gli animali sequestrati, tutti molto docili e giovani, sono ora ospitati tra il rifugio e l’Oasi felina di Valsamoggia e i canili di Calderara e Bologna.

Per ora possono essere presi in affido temporaneo, in attesa della sentenza che poi li renderà adottabili a tutti gli effetti.

Speriamo di poter trovare una famiglia per ognuno di loro e per questo facciamo appello affinché gli interessati si facciano avanti, scrivendo alla nostra email guardiebologna@oipa.org.

I gatti e i cani saranno dati in affido vaccinati e sterilizzati a spese del Comune.

Sequestro OIPA gatti

Print Friendly, PDF & Email