Home Territorio ”A voce ‘e Napule’ al Teatro Bolivar

”A voce ‘e Napule’ al Teatro Bolivar

500
''A voce 'e Napule'


Download PDF

In concerto il 2 febbraio a Napoli

Riceviamo e pubblichiamo.

Un excursus storico musicale sui grandi protagonisti del teatro e della canzone napoletana. ”A voce ‘e Napule’ è lo spettacolo prodotto, diretto e condotto da Alessia Moio, con la regia di Ciro Ridolfini e le scenografie di Bruno De Luca, che sarà in scena al Teatro Bolivar di via Bartolomeo Caracciolo, domenica 2 febbraio, alle ore 18:30.
Lo spettacolo nasce dalla volontà di mettere in scena una storia musicale sulla canzone napoletana, a partire dalla fine dell’Ottocento fino a una interpretazione in lingua napoletana di Édit Piaf.

Spiega la cantante e attrice Alessia Moio:

La voce di Napoli non ha una sola sfumatura tonale ma è un coro vocale, è l’insieme di artisti che hanno dato lustro alla città partenopea e a una tradizione, quella canora, nata proprio a Napoli con le Villanelle.

Così, sul palcoscenico, a partire da un camerino e un proiettore, un insieme di immagini, musiche e parole raccontano la storia della musica partenopea.

Il testo rivisita i maestri dell’arte del variété senza trascurare i sommi poeti della Canzone: dal saluto all’ultimo Pulcinella, Antonio Petito, passando per Maldacea, Gill, Viviani, Totò, Petrolini, Taranto. Non solo musica ma anche aneddoti e approfondimenti.

Si parlerà della figura della macchietta e del suo inventore, della sciantosa, una delle prime a spianare la strada, a suo modo, all’emancipazione femminile. Non mancheranno delle chicche musicali, come ‘Mandulinata’ di Libero Bovio del 1917, il cui arrangiamento di Ernesto Tagliaferri e l’interpretazione di Vittorio Parisi viene ripreso e utilizzato come una sorta di “inserto archeologico” nella versione di Alessia Moio.

O ancora, ‘Varca d’ammore’ di Armando Gill, ripresa nella versione completa a tre strofe in un arrangiamento a barcarola. Alessia Moio esalta infine lo spessore culturale di Ernesto Murolo, il poeta per eccellenza, capace di declinare Napoli in tutte le sue sfaccettature.
A lui affida la coscienza di Napoli con il brano ‘Nun me scetà’.

Costo del biglietto:
€15,00

Per info e prenotazioni:
081-5442616 – info@teatrobolivar.com

Orari botteghino:
10:00 – 12:00 / 17:00 – 19:30 dal lunedì al venerdì
I biglietti sono inoltre disponibili sul sito www.go2.it

Print Friendly, PDF & Email