Home Territorio Estero A Seoul 2 nuovi record del mondo nella I tappa Coppa del...

A Seoul 2 nuovi record del mondo nella I tappa Coppa del Mondo Speed

458
Coppa del Mondo Speed


Download PDF

Zurloni ai quarti, Fossali e Randi agli ottavi. Gli azzurri puntano a Giacarta

Riceviamo e pubblichiamo.

Si è appena conclusa a Seoul la finale della prima tappa di Coppa del Mondo Speed.

Nella scenografica cornice del Jungnang Sport Climbing Stadium della capitale sudcoreana se è sfidato il gotha della velocità mondial.

Giulia Randi, Ludovico Fossali, Centro Sportivo Esercito, e Matteo Zurloni, Fiamme Oro Moena, i nostri azzurri si qualificano agli ottavi di finale.

Nella gara maschile Matteo Zurloni riesce ad approdare ai quarti, ma dure la run, affrontata con la grinta giusta, perde purtroppo l’appoggio di un piede, spendendo centesimi preziosi e concedendo così il passaggio di turno all’avversario cinese.

Al termine gara il suo piazzamento sarà all’8° posto, con il tempo di 5,23” due centesimi dietro il rivale di run, un crono che gli avrebbe garantito i quarti, fosse capitato in tre delle altre sfide testa a testa sudcoreane.
Fossali si ferma agli ottavi e si piazza all’11° posto, con 5,25”.

Gianluca Zodda, Fiamme Oro Moena, e Alessandro Boulos, Venezia Verticale, chiudono rispettivamente al 37° e 52° posto.

Nella semifinale per tre quarti cinese splende il talento dell’indonesiano Veddriq Leonardo che vince in modo impeccabile, stabilendo nella run dei quarti di finale il nuovo record del mondo a 4,90”, primo scalatore sul pianeta a infrangere il muro dei 5 secondi.

Con lui sul podio i cinesi Jinbao Long e Xinshang Wang.
Per quanto riguarda la sfida femminile la nostra Giulia Randi si è chiusa agli ottavi e si piazza al 12° posto con 7,30”, mentre Beatrice Colli, Fiamme Oro Moena, si classifica 17° con 7,42”, perdendo la sua run per un solo centesimo.

In semifinale si affrontano l’indonesiana Desak Made Rita Kusuma Dewi e 3 atlete polacche, a sancire l’incredibile fucina di talenti della nazione esteuropea.

Aleksandra Miroslaw incanta il pubblico e gli speaker con la sua tecnica vicina alla perfezione e non solo si aggiudica un meritatissimo oro, ma realizza due record del mondo nell’arco di due run, per fissare così il nuovo tempo da battere a livello Planteraio a 6.25”.

Medaglia d’argento per la compagna di squadra Natalia Kalucka e bronzo per Dewi.

Dopo questo battesimo di emozioni a livello internazionale si guarda già al weekend prossimo, agguerriti per la seconda prova di Coppa che si terrà a Giacarta, in Indonesia, in casa Leonardo, mentre da domani a domenica 30 aprile sui blocchi sudcoreani 6 nostri azzurri si batteranno per conquistare la finale nella seconda prova di Coppa del Mondo Boulder.

Print Friendly, PDF & Email