Home Territorio A Napoli un centro tutele per famiglie e imprese sovraindebitate

A Napoli un centro tutele per famiglie e imprese sovraindebitate

292
Monica Mandico

A dirigerlo l’avvocato Monica Mandico

Riceviamo e pubblichiamo.

Un centro tutele per famiglie e imprese sovraindebitate, che si pone l’obiettivo di aiutare tutti coloro che versano in una situazione economica di difficoltà. Ha aperto a Napoli ed è diretto da Monica Mandico, avvocato del Foro di Napoli e della Fondazione San Giuseppe Moscati – Padre Massimo Rastrelli.

Spiega l’avvocato Mandico:

Stiamo lavorando alacremente su questo tema. Abbiamo già stilato Protocolli d’Intesa con associazioni di imprenditori per aiutare uomini e donne che hanno tentato il suicidio, che dormono nella loro auto perché le esecuzioni forzate non si fermano, nemmeno davanti a famiglie con persone con handicap né a casi di gravi malattie.

Le esecuzioni proseguono come un treno, ma la buona notizia è che oggi ci sono numerose soluzioni e possibilità sia per le famiglie che per gli imprenditori in difficoltà.
Il team di avvocati specializzati, di commercialisti e consulenti advisor che ci accompagnano e dedicano il loro tempo e la loro professionalità a questo progetto, vuole dare una mano a famiglie e imprese sovraindebitate.

Una soluzione è la legge 3/2012, ancora oggi poco conosciuta. Questa norma è un’occasione per poter falcidiare il debito, quando il caso è meritevole.

Lo sportello è aperto in via Epomeo 81, Napoli, ed è attivo un sito dedicato alla problematica www.mandicoepartners.it.

Abbiamo scelto una zona molto centrale per attivare uno studio legale che vuole essere un punto di riferimento, uno sportello di ascolto per chi ha problematiche legate al debito.

Spesso il debitore non ha neppure la forza per pagare il professionista, ma ci sono possibilità per trovare una soluzione comune. Ci siamo confrontati anche con le istituzioni, abbiamo già incontrato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, per fargli conoscere da vicino la problematica e le possibili azioni risolutive.

Carmine Foreste, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, afferma:

Iniziativa lodevole che riesce ad implementare finalmente la portata della legge 3/2012, la cosiddetta Salva suicidi. C’è la necessità di dare effettiva efficacia a quelli che sono gli strumenti che il legislatore mette a disposizione di soggetti in condizioni economiche critiche, costretti a lottare con situazioni che molte volte sembrano irrisolvibili.
Ritengo, dunque, necessarie iniziative come quella messa in campo dall’avvocato Monica Mandico.