Home Territorio Estero Yemen: Ministro Esteri chiede cessate il fuoco umanitario

Yemen: Ministro Esteri chiede cessate il fuoco umanitario

276
ministro esteri yemenita


Download PDF

Per Bin Mubarak bisogna andare ai negoziati per una soluzione globale

Alla luce del deterioramento della situazione umanitaria di cui soffre la maggior parte degli yemeniti, a causa delle violazioni della milizia Houthi appoggiata dall’Iran, sono in corso intensi negoziati per un cessate il fuoco e una soluzione globale in Yemen.

Il Ministro degli Esteri yemenita, Ahmed Awad bin Mubarak, ha spiegato ai media arabi che la fine delle ostilità a livello nazionale è il passo umanitario più importante che deve essere raggiunto per affrontare tutte le questioni ed avviare i negoziati per una soluzione generale alla crisi.

Bin Mubarak ha sottolineato la continua aggressione delle milizie Hotuhi contro Marib, l’elevata frequenza delle loro violazioni contro i civili e gli sfollati e il crescente attacco dei quartieri residenziali con missili balistici.

Durante un incontro con l’Associazione di amicizia yemenito-tedesca avvenuto il 29 giugno a Riad, il capo della diplomazia yemenita ha anche espresso la speranza che Berlino possa contribuire a trasmettere un quadro realistico della situazione nello Yemen per creare una forte posizione internazionale che aiuti a scoraggiare le milizie.

Le dichiarazioni del Ministro yemenita arrivano in concomitanza con un nuovo attacco Houthi che ha preso di mira un quartiere residenziale di Marib, uccidendo 3 persone, tra cui un bambino.

Secondo Stephane Dujarric, portavoce del Segretario generale delle Nazioni Unite, le violenze a Marib hanno provocato lo sfollamento di oltre 22 mila persone dall’inizio di febbraio, mentre gli Houthi continuano i loro attacchi.

E all’inizio di questo mese, il 5 giugno, almeno 21 persone sono decedute in un attacco Houthi che ha preso di mira una stazione di servizio in pieno giorno, e almeno 10 sono state uccise l’11 di questo mese, quando le milizie hanno preso di mira una moschea in un quartiere residenziale nel centro di Marib, una prigione per donne e delle ambulanze. Il Governo yemenita ha annunciato che, negli ultimi sei mesi, sono stati ammazzati più di 120 civili, tra cui 15 bambini, e feriti più di 220.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.