Home Toscana Regione Toscana Toscana, al via gara per la variante di Santa Chiara sulla SR...

Toscana, al via gara per la variante di Santa Chiara sulla SR 445

587
Variante Santa Giulia


Download PDF

Ceccarelli: ‘Il primo di una serie di interventi sulle regionali’

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

È un intervento decisamente importante per gli effetti che avrà sulla viabilità locale. I lavori consentiranno di completare la variante alla SR 445 nell’abitato di Gassano.

Si tratta inoltre del primo intervento ad essere realizzato grazie all’accordo fatto con l’allora Governo presieduto da Paolo Gentiloni per la ripartizione delle risorse del Fondo sociale di coesione, FSC.

In tutto, sulle strade regionali, sono programmati interventi per oltre 160 milioni di euro, grazie ai quali potremo dare risposta ad alcune importanti istanze provenienti dai territori.

Questo è quanto l’Assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli, ha affermato in relazione alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale di oggi, lunedì 30 dicembre, del bando per la realizzazione del collegamento alla variante stradale alla SR 445 in località Gassano nel comune di Fivizzano (MS). Il collegamento unirà il primo lotto della variante aperta al transito nel dicembre 2017 alla SR 445 ad Ovest dell’abitato, dopo il superamento della linea ferroviaria Lucca – Aulla.

La SR 445 della Garfagnana è una strada regionale che si snoda lungo la Valle del Serchio collegando i comuni della Garfagnana a quelli della versante di Massa. La direttrice mette in comunicazione numerose strade provinciali e comunali ed accoglie un’elevata quota di traffico locale oltre a costituire il principale collegamento tra le due limitrofe province.

L’intervento, denominato ‘SRT 445 della Garfagnana, variante di Santa Chiara, lotto 2’, prevede una spesa complessiva di 5 milioni 500 mila euro ed è finanziato per 5 milioni con fondi FSC 2014 – 2020 oltre a 500 mila con fondi regionali. Tra gli obiettivi del Fondo di Coesione, che è una misura dell’Unione Europea, vi è la riduzione delle disparità economiche e sociali e la promozione dello sviluppo sostenibile.

In particolare il nuovo tratto prevede la costruzione un viadotto di circa 180 metri in struttura mista acciaio – calcestruzzo. Il tracciato stradale avrà lunghezza complessiva di 500 metri con parti terminali in rilevato in modo da consentire l’innesto alle viabilità esistenti. Le opere prevedono inoltre la riorganizzazione degli svincoli di accesso ed uscita all’abitato di Gassano.

La progettazione preliminare è stata predisposta dalla Provincia di Massa Carrara. Dopo il riordino delle funzioni provinciali, tuttavia, la competenza è passata alla Regione e pertanto i successivi livelli di progettazione definitiva ed esecutiva sono stati seguiti dal settore Progettazione e realizzazione della viabilità regionale di Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara.

I lavori avranno durata complessiva di 570 giorni e l’importo delle opere a base d’appalto ammonta a quasi 4 milioni di euro, esattamente €3.945.791,00, di cui €75.447,00 per costi di sicurezza non soggetti a ribasso.

La gara d’appalto si svolgerà con procedura aperta a seguito della pubblicazione dell’apposto bando avvenuto sulla Gazzetta Ufficiale in data odierna. Gli operatori economici interessati potranno consultare tutta la documentazione relativa ai lavori e presentate la propria offerta, mediante piattaforma regionale Start, entro al 13 febbraio prossimo.

Print Friendly, PDF & Email