Quattro donne al comando al Teatro Posillipo

Quattro donne al comando al Teatro Posillipo

921
'For Women in charge'
Download PDF

La rassegna ‘The Naples Rock&Roll Revue’ si conferma appuntamento imperdibile

Si è svolto ieri, 13 marzo, ore 21:00, l’evento ‘Four Women in Charge’, all’interno della rassegna The Naples Rock&Roll Revue‘ con protagoniste Luna Di Domenico, Rosa Esposito, Roberta Nasti e Antonella Simeoli per la prima volta insieme sul palco del Teatro Posillipo di Napoli, accompagnate dai musicisti Ciro Cino alle tastiere, Diego Leanza alla chitarra, Arduino Lopez al basso e Fabio Malfi alla batteria.

Strepitose le quattro cantanti e le loro voci nell’esecuzione di brani appartenenti a generi musicali anche molto distanti. Dal soul, al pop, all’R&B, al rock, al jazz, al reggae, alla dance anni Ottanta, le esecuzioni perfette hanno esaltato pienamente il talento e le potenzialità delle artiste.

Quattro donne, quattro personalità e specificità peculiari, capaci di fondersi e di originare qualcosa di assolutamente unico.

Ventidue i brani in scaletta, cover nelle versioni di Lady Marmalade del 1974, Labelle; Rolling in the deep, Adele; The Best, Tina Turner; Rehab,  Amy Winehouse;  Like a virgin, Madonna; Listen, Beyoncé; Empire State of Mind, Jay-Z e Alicia Keys; Proud Mary, Tina Turner; Faithfulness, Skin; Hello, Adele; Valerie, Amy Winehouse, Living on my own, Freddie Mercury; You oughta know, Alanis Morissette; Déjà vu, Beyoncé; Higher Ground, Stevie Wonder; Could you be loved, Bob Marley; Heartbreaker, Led Zeppelin; I wanna dance with somebody, Whitney Houston; Ain’t no other man, Christina Aguilera; Signed saled delivered, Stevie Wonder; Piece of my heart, Janis Joplin; Think, Aretha Franklin.

Incredibile estensione vocale, tecnica ed esperienza di Luna Di Domenico evinte soprattutto durante l’esecuzione di un brano difficilissimo quale Listen. Rosa Esposito, voce calda, travolgente, doppiamente meravigliosa sul palco con il suo pancione in attesa al settimo mese. Eclettica, grande talento quello di Roberta Nasti capace di affrontare ogni genere con estrema semplicità. Senza dubbio alcuno un’anima rock quella di Antonella Simeoli, bellissima con il suo taglio di capelli, magnetica: il palco è casa sua.

E forte entusiasmo anche in platea, con il pubblico danzante ad accompagnare le artiste. Momento esilarante la bacchetta spezzata del batterista Fabio Malfi, prova di grande veemenza e sollecitudine che ha provocato l’ilarità di tutti gli spettatori.

Complimenti ai musicisti tutti!

Il concerto da palinsesto era previsto per il 27 febbraio 2018. Una nevicata abbondante, evento climatico assolutamente disatteso per la Città, e la seconda serata della rassegna è slittato a ieri, 13 marzo 2018.

Avremmo potuto scegliere l’8 marzo come data, ma sarebbe stato luogo comune e mero business inserire il nostro evento, tutto al femminile,  proprio alla decorrenza della giornata sulla donna.
Le donne le valorizziamo sempre, ogni giorno.

Queste le parole di Gino Giglio, ideatore e organizzatore di The Rock&Roll Revue insieme a Carmine Gottardo, Raffaele Gallo, Gianluca Pelliccio, Almiro Fontana e Gennaro Porcelli.

Ecco i prossimi appuntamenti della Rassegna:

27 marzo 2018, ‘Napoli ringrazia Edoardo Bennato’, una serata unica per rendere omaggio al più grande rocker italiano con la sua band originale e 4 cantanti diversi per originali interpretazioni.

10 aprile 2018, ‘The Woodstrockers’, una originale serata dedicate all’evento rock più importante di tutti i tempi con una band di Rimini, The Ragzen.

24 aprile 2018, ‘Omaggio ai Queen’, Tina Turner e Michael Jackson con I Blue Gospel Singers, una formazione di 40 talenti di eccellente professionalità artistica.

Impossibile mancare!

Print Friendly, PDF & Email
Marilena Scuotto

Autore Marilena Scuotto

Marilena Scuotto nasce a Torre del Greco in provincia di Napoli il 30 luglio del 1985. Archeologa e scrittrice, vive dal 2004 al 2014 sui cantieri archeologici di diversi paesi: Yemen, Oman, Isole Cicladi e Italia. Nel 2009, durante gli studi universitari pisani, entra a far parte della redazione della rivista letteraria Aeolo, scrivendo contemporaneamente per giornali, uffici stampa e testate on-line. L’attivismo politico ha rappresentato per l’autore una imprescindibile costante, che lo porterà alla frattura con il mondo accademico a sei mesi dal conseguimento del titolo di dottore di ricerca. Da novembre 2015 a marzo 2016 ha lavorato presso l’agenzia di stampa Omninapoli e attualmente scrive e collabora per il quotidiano nazionale on-line ExPartibus.