Home Lombardia Regione Lombardia Nella Bergamasca si torna al Medioevo con il Palio di Malpaga

Nella Bergamasca si torna al Medioevo con il Palio di Malpaga

200
Malpaga


Download PDF

Presentato a Palazzo Pirelli a Milano un ricco programma di iniziative per tutto agosto

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Lombardia.

Un salto indietro al 400, alla corte di Bartolomeo Colleoni fra dame e cavalieri, giochi d’arme, antichi mestieri, duelli, giostre equestri, banchetti e feste.

L’affascinante viaggio nel tempo è offerto dal Palio di Malpaga, che si terrà nell’omonimo castello del Comune di Cavernago (BG) il 13 e 14 agosto.

L’iniziativa è stata presentata oggi, 5 agosto, a Palazzo Pirelli, dove è stato illustrato il fitto programma di appuntamenti che rientrano nella 44esima Sagra Due Castelli in festa che durerà dall’11 al 21 agosto.

Grazie ad un bando di Regione Lombardia, inoltre, ci sarà un evento speciale anche sabato 27 e domenica 28 agosto: ‘Lux facta est’, una suggestiva due giorni per visitare e scoprire i segreti della fortezza passeggiando alla luce di candele e torce, esattamente come si faceva nei secoli in cui non esisteva ancora la corrente elettrica.

Il programma completo è consultabile su: www.castellomalpaga.it.

Ha sottolineato durante la conferenza stampa Giovanni Malanchini, Consigliere Segretario del Consiglio regionale:

In questo periodo stiamo presentando tante iniziative che si svolgono in Provincia di Bergamo. È un bel segnale, che testimonia la voglia di ripartire di questo territorio dopo gli anni bui della pandemia, che qui ha colpito più duro che altrove.

È stato un periodo di sofferenza ed è bello potervi uscire con iniziative come queste che ci riconnettono alla nostra storia. Il Palio di Malpaga e gli altri eventi in calendario per questo agosto, oltre ad essere una vetrina per il territorio rappresentano un forte percorso identitario.

Conoscere, scoprire e riscoprire le nostre radici, sono il modo migliore anche per affrontare le sfide del mondo globalizzato.

Della stessa opinione il Sindaco di Cavernago Giuseppe Togni e il suo vice Daniele Taiocchi, che hanno fatto sapere:

Chiunque partecipi a questa manifestazione rimane a bocca aperta, perché avrà l’opportunità di immergersi nella storia.

Un lavoro meticoloso di ricostruzione dell’epoca medievale, reso possibile anche grazie alla collaborazione di diverse realtà del territorio, come l’associazione Malus Pagus, che con il suo Presidente, Giampiero Sala, conferma:

Oltre all’impegno dei nostri esperti e volontari, abbiamo coinvolto importanti rievocatori storici provenienti da tutta Italia.

Print Friendly, PDF & Email