Home Territorio ”Mpriesteme a mugliereta’ al Teatro Troisi

”Mpriesteme a mugliereta’ al Teatro Troisi

730
''mpriesteme a mugliereta'


Download PDF

In scena dal 19 dicembre al 6 gennaio a Napoli

Riceviamo e pubblichiamo.

Tutto è pronto al Teatro Troisi di Napoli per l’atteso spettacolo di Natale. Dal 19 dicembre, e per tutte le feste natalizie fino al 6 gennaio 2020, con la commedia cult ”Mpriesteme a mugliereta’, a tenere banco sul palcoscenico del popolare teatro di via Leopardi, sarà lo stesso direttore artistico Fabio Brescia.

Evocando le lunghe teniture del teatro partenopeo, l’apprezzato attore e regista, da sempre diviso tra il comico e il surreale, nel ruolo “en travesti” di Lucia, personaggio che fu dell’indimenticabile Luisa Conte nella celebre edizione del teatro Sannazaro, presenterà un lavoro capace di rinnovare la tradizione nel segno di una travolgente e comica modernità.

Ha detto l’interprete e regista Fabio Brescia:

Presentato dalla società ‘Che Spettacolo’, ”Mpriesteme a mugliereta’, è una delle commedie più famose del repertorio di Gaetano Di Maio che la scrisse con la collaborazione di Nino Masiello.

Riportarla in scena oggi non è solo un omaggio alla comicità dei grandi che l’hanno interpretata negli anni Ottanta e Novanta ma è la dimostrazione che certe tematiche comiche sono universali e attraversano il tempo senza sentire il peso dell’usura.

La compagnia di Fabio Brescia, composta da soli attori uomini, affronta questo testo attualizzandolo solo in pochissimi punti, mettendo, come sempre, l’attore al centro della messa in scena senza alcuna volontà parodistica, anzi, sottolineando l’essenzialità di un meccanismo comico perfetto già di per sé che non ha bisogno di alcun aiuto.

Dopo la Scarpettiana è il primo testo di un autore moderno che la compagnia mette in scena, in ossequio a quel teatro, greco prima, elisabettiano poi, cui si ispira. Accanto a Fabio Brescia, gli attori Moreno Granata, Giorgio Sorrentino, Rino Grillo, Mariano Grillo, Stefano Atiota, Rosario Ippolito, Mattia Grillo, Ciro Sannino, Salvatore Totaro, Marco Marchitelli, Ernesto Sottolano, Nicola Vorelli e Giampietro Ianneo.

Print Friendly, PDF & Email