Home Toscana Regione Toscana Toscana: Assessore Ciuffo su BTO 2019

Toscana: Assessore Ciuffo su BTO 2019

278
BTO


Download PDF

‘Mercato cinese opportunità da cogliere’

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Un accordo di collaborazione per potenziare gli arrivi in Toscana dalla Cina.

È quello siglato stamattina 20 marzo, nell’ambito di BTO 2019, tra Toscana Promozione Turistica ed il colosso cinese dell’intermediazione turistica online CRIP, portale numero 1° del turismo in Cina, fornitore leader per il settore delle prenotazioni, biglietti di trasporto, pacchetti turistici e gestione di viaggi aziendali.

Un gigante capace di fatturare nel 2018 oltre 4,5 miliardi di dollari e che impiega 30 mila persone.

L’accordo, che ha una durata annuale, prevede l’affiancamento di Toscana Promozione Turistica da parte di CRIP riguardo alle strategie di marketing di destinazione, nella creazione e nel posizionamento di nuovi prodotti legati ad asset strategici dell’offerta turistica regionale: arte e cultura, siti UNESCO, outdoor, turismo slow, terme e benessere, borghi storici e enogastronomia.

Come ha spiegato l’Assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo, intervenuto al taglio del nastro dell’undicesima edizione di Buy Tourism online:

il mercato cinese rappresenta una vera e propria miniera d’oro, con potenzialità ancora inesplorate, un’opportunità da cogliere.

Il turista cinese, secondo indagini recenti, è interessato allo shopping e ha grandi disponibilità economiche, è molto esigente ed è attratto dalla bellezza e dal turismo esperienziale: tutti elementi che giocano a favore della Toscana, meta già in vetta alle preferenze dei viaggiatori cinesi ma che, anche grazie a questo accordo, può ambire a intercettare una fetta ancora più importante di questo mercato.

Secondo dati CST Confesercenti diffusi nei giorni scorsi, il turista cinese guida la classifica dei top-spender per turismo: le spese all’estero nel 2018 hanno toccato i 262 miliardi di dollari, con una spesa complessiva in Italia di 462 milioni di euro, una media di oltre €300,00 al giorno e di €1.500,00  a viaggio, quasi sempre per beni e servizi di lusso.

Ha dichiarato Francesco Palumbo, Direttore di Toscana Promozione Turistica:

L’obiettivo di questo accordo  è incrementare almeno del 10% i flussi che oggi arrivano in Toscana dalla Cina.

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, entro il 2020 la Cina sarà il Paese con il maggior numero di turisti all’estero e già oggi è il primo mercato per spesa turistica, con 228 miliardi di euro.

Un’opportunità che la Toscana non può farsi sfuggire.

A maggior ragione oggi che tanti degli stereotipi legati ad un turismo cinese ‘mordi e fuggi’ stanno cadendo.

Il mercato turistico cinese è in rapida evoluzione, dai viaggi di gruppo si sta passando sempre di più ad un turismo individuale, giovane e attento, con più tempo da spendere nelle nostre città.

Attenzione però, molti degli strumenti online per la promozione turistica non hanno ‘accesso’ in Cina, diventa quindi fondamentale utilizzare i canali giusti e CRIP è uno di questi.

L’accordo tra CTRIP e l’Agenzia regionale è solo il primo passo di una più ampia strategia che, nel biennio 2019-2020, vedrà la Toscana in prima linea nello sviluppo di strumenti digitali per una migliore organizzazione dei propri prodotti turistici, dei grandi attrattori e delle destinazioni.

Lo scopo è riuscire a gestire i flussi, fornire nuovi prodotti e accompagnare il turista prima e durante il suo soggiorno, ma soprattutto dopo affinché torni e venga fidelizzato e guidato alla scoperta della Toscana meno nota.

CTRIP, insieme alle partecipate, ha generato oltre 4.5 miliardi di dollari di fatturato totale nel 2018, con una crescita del +16% rispetto al 2017; per il primo quadrimestre 2019 è attesa, rispetto allo stesso periodo del 2018, una crescita attorno al 18-23%.

CTRIP è quotata al Nasdaq con una capitalizzazione di mercato di circa 20 miliardi di dollari.

Copre circa 500.000 hotel in Cina e circa 750.000 all’estero.

È anche la più grande piattaforma di prenotazione di biglietti per il trasporto in Cina e lavora con tutte le compagnie aeree nazionali e con oltre 320 compagnie aeree internazionali, con un servizio di biglietteria aerea che copre oltre 220 paesi e territori, 3.600 città internazionali e 8 milioni di rotte.

CTRIP offre i suoi servizi attraverso una piattaforma di servizi e transazioni.

Print Friendly, PDF & Email