Home Territorio Santuario della Madonna del Divino Amore: ‘Sinodali verso il Giubileo’

Santuario della Madonna del Divino Amore: ‘Sinodali verso il Giubileo’

531


Download PDF

Il 5 giugno a Roma concerto della Banda musicale militare dell’Arma Trasporti e Materiali dell’Esercito Italiano

Riceviamo e pubblichiamo.

La sinodalità denota lo stile particolare che qualifica la vita e la missione della Chiesa, esprimendo la sua natura di popolo di Dio che cammina insieme e si riunisce in assemblea, convocata dal Signore Gesù nella forza dello Spirito Santo per annunciare il Vangelo.

Convocando l’attuale Sinodo, Papa Francesco invita tutti i battezzati a partecipare a questo processo sinodale perché tutti i battezzati sono il soggetto del sensus fidelium, la voce viva del Popolo di Dio. In questo contesto di rinnovamento e ripartenza ecclesiale, guardiamo al prossimo 2025, che sarà un anno giubilare.

Il Giubileo è l’anno della remissione dei peccati, della riconciliazione, della conversione e della penitenza sacramentale, e comunemente viene detto “Anno Santo”, non solo perché si inizia, si svolge e si conclude con solenni riti sacri, ma anche perché è destinato a promuovere la santità di vita.

Ed è guardando all’Anno Santo 2025 che i fedeli devoti alla Madonna e i Volontari del Divino Amore, con la benedizione di Sua Eminenza il Cardinale Enrico Feroci, Rettore del Santuario, hanno avviato una serie di attività che scandiranno il percorso per prepararci a vivere insieme questo tempo speciale di grazia.

In tale quadro, come primo passo di un lungo e coinvolgente percorso di fede, il giorno 5 giugno 2022 alle ore 20:00, nella piazzetta della Chiesa del Santuario Antico, si svolgerà il concerto della Banda musicale militare dell’Arma Trasporti e Materiali dell’Esercito Italiano dal titolo significativo ‘Sinodali verso il Giubileo’, che vuole essere un momento di preghiera e di riconoscenza a Maria SS. Madre del Divino Amore.

Il 4 giugno, infatti, ricorre anche il 78° anniversario della Voto alla Madonna del Divino Amore per la salvezza di Roma fatto da Papa Pio XII e dai romani nel momento più tragico della guerra per la nostra città.

I tedeschi, la notte stessa del voto, ricevettero l’ordine di ritirarsi senza combattere, e le Truppe Alleate entrarono e presero Roma senza che fosse sparato un colpo: la Città eterna si vide risparmiata da distruzione e spargimento di sangue.

L’evento, che vedrà la partecipazione di personalità religiose, civili e militari di Roma e degli Ambasciatori presso la Santa Sede, è aperto a tutti i fedeli che vorranno unirsi in preghiera e rendere grazie alla Madonna per iniziare tutti insieme il cammino verso il Giubileo del 2025.

Santuario del Divino Amore

Print Friendly, PDF & Email