Home Territorio Purgatorio ad Arco: un Arco sul Territorio

Purgatorio ad Arco: un Arco sul Territorio

1019


Download PDF

Perché nei luoghi d’arte, si vive

Dal maggio 2012 la chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, situata nel cuore del centro antico di Napoli, in via Tribunali, è tornata ad essere luogo di incontri, grazie al progetto “Purgatorio ad Arco: un Arco sul Territorio”, sostenuto da Fondazione Con il Sud.

Sebbene sia una chiesa dedicata alla morte e, proprio per questo simbolicamente consacrata il 2 novembre del 1638, è ora piena di vita. Durante la settimana vi si alternano laboratori musicali, teatrali, di canto corale e musicoterapia a cui è aderiscono gratuitamente ogni anno più di 100 bambini e adolescenti del centro antico di Napoli. Grazie a queste interessanti iniziative il Purgatorio ad Arco torna ad essere uno spazio accogliente, un luogo di aggregazione sociale, un punto di riferimento per tutto il quartiere e che va quindi protetto ed accudito.

Architettonicamente l’edificio è stato progettato su due livelli: la chiesa superiore che emblematicamente rimanda alla dimensione terrena e l’ipogeo alla concreta rappresentazione del Purgatorio. Mediante un’apertura nel pavimento della chiesa superiore, scendendo per alti gradini, si accede ad un grande e scarno ambiente, una vera e propria chiesa inferiore, che rappresenta uno dei luoghi più celebri della città, e ancor oggi ospita il culto intenso e spontaneo delle anime del Purgatorio.

Questa chiesa dedicata alle anime diventa sempre più, ora come in passato, uno spazio per vivi.

È possibile sostenere lo sviluppo dei laboratori nei prossimi anni attraverso varie modalità:

– offerta libera presso la biglietteria del Complesso Museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco (via Tribunali, 39 – Napoli), dal lunedì al sabato dalle 10,00 alle 14,00.

– donazione con bonifico bancario intestato a: Opera Pia Purgatorio ad Arco O.N.L.U.S. – IBAN: IT28 R030 7502 200C C850 0253 432 – inserendo nella causale: “Raccolta fondi laboratori”. In caso di pagamento tramite bonifico conservare la ricevuta del proprio versamento e la contabile bancaria, utile per la deduzione nella prossima dichiarazione dei redditi.

– partecipazione agli spettacoli di teatro e musica della rassegna “Anime in Transizione”. Tutti i ricavi sono destinati ai laboratori. Per ogni spettacolo è richiesta una donazione minima di € 10,00. Ma sono previste formule di abbonamento per 3 spettacoli (€ 25,00), 5 spettacoli (€ 40,00).

Print Friendly, PDF & Email

Autore Vincenzo Marino Cerrato

Vincenzo Marino Cerrato, giornalista pubblicista, avvocato, esperto di politica.