Home Cronaca Le prime cose da fare dopo aver acquistato un PC da gaming

Le prime cose da fare dopo aver acquistato un PC da gaming

145
PC da gaming


Download PDF

Strategie per godersi computer e videogiochi

I PC da gaming stanno diventando uno dei maggiori trend nel settore videoludico. Sono infatti numerosi gli italiani che acquistano un pre-assemblato, o che si divertono a comprare singolarmente i componenti assemblandoli con il fai da te.

Ci sono però degli aspetti da curare con grande attenzione quando se ne compra uno, e noi oggi ci concentreremo proprio su questi fattori.

Consigli per migliorare l’esperienza di gioco e non solo

Si comincia dal benchmark o benchmarking, che altro non è che l’analisi delle performance, e può essere applicata anche al nostro PC da gaming. Anzi, si tratta di una delle primissime cose da fare quando si acquista un computer di questa portata.

Nello specifico, tramite l’analisi del benchmark è possibile sapere esattamente quanti frame per secondo possono essere raggiunti in game e quali giochi possono essere supportati dal PC.

Il secondo step, ma non in ordine di importanza, è il seguente: installare un antivirus per proteggere non solo i vostri dati, ma anche la sicurezza in game e fuori dal game, visto che useremo il computer per diverse operazioni online.

Qui si consiglia di selezionare uno tra gli anti malware più famosi e recensiti sul web, che possono fare al caso dell’utente sulla base delle sue necessità. Si tratta di un passo da non sottovalutare per nulla al mondo, e che deve essere completato prima di installare qualsiasi software.

Al terzo posto si trova un ulteriore step da curare con grande attenzione, e in tal caso si fa riferimento all’overclocking. Si tratta di una prassi piuttosto diffusa fra gli appassionati di gaming, dato che consente di aumentare la frequenza di clock della CPU, e di conseguenza dà la possibilità di aumentare le performance delle componenti hardware del computer.

È bene specificare che questa operazione richiede esperienza, e che non è esente da rischi, soprattutto se si sceglie l’overclocking avanzato.

L’ultimo step è l’ottimizzazione dei frame per secondo, stavolta migliorando le performance della GPU. Si parla di una tecnica che serve per migliorare l’esperienza di gioco, soprattutto in quei casi dove il PC tende a rallentare quando deve far girare titoli impegnativi di nuova generazione come Matrix Awakens.

Esistono diverse strategie per aumentare gli FPS, ad esempio utilizzando la modalità in gioco di Windows 10, oppure abbassando la risoluzione, in modo tale da gravare meno sulle risorse del computer.

Infine, si possono modificare vari aspetti nel menu delle impostazioni, dalla grafica all’anti-aliasing, passando per il Vsync e la distanza di visualizzazione.

In conclusione, ci sono diversi trucchetti e modi per aumentare le prestazioni del computer e per migliorare l’esperienza in game. È comunque il caso di ricordare che tutto dipende dalla qualità e dalla potenza dell’hardware scelto. Di conseguenza, ciò vuol dire che non si possono fare miracoli con i PC di fascia media.

Print Friendly, PDF & Email