Home Rubriche Nutrizione a portata di click Gli errori che fanno ingrassare

Gli errori che fanno ingrassare

594
Gli errori che fanno ingrassare


Download PDF

Quasi tutti hanno provato almeno una volta a mettersi a dieta da soli. Ma quanti ci sono riusciti? Perché l’ago della bilancia non scende anche se si mangia pochissimo?
Come prima cosa, ovviamente, la soluzione migliore è contattare un professionista, perché è il solo che può seguirvi in tutto il percorso dimagrante, valutando di volta in volta gli approcci migliori da adottare.

In questo articolo voglio spiegare in linea generale, quali sono quelle idee ormai radicate in tante persone, che devono adottare quando decidono di mettersi a dieta.
Molte volte la causa principale del peso di troppo, in particolare dei centimetri in più, non è solo l’alimentazione, ma lo stile di vita.

Quali sono gli errori che dovete evitare?

Ecco alcuni buoni consigli da seguire.

Non saltare il pasto
Tra gli errori che si possono commettere quando si vuole perdere un po’ di peso vi è proprio l’idea sbagliata che se non si mangia si dimagrisce. Al contrario, saltare un pasto può rallentare il metabolismo e, a peggiorare la situazione, ci sono poi i livelli bassi di zucchero nel sangue che aumentano lo stress e la tendenza poi ad abbuffarsi al pasto successivo.

Non dormire abbastanza
Dormire almeno sette ore a notte non serve soltanto per ricaricarsi per il giorno dopo, ma è indispensabile per non aumentare di peso, perché cresce l’immagazzinamento dei grassi, alterando il metabolismo.

Non bere troppo caffè
Il caffè è detto a “calorie negative” perché fa consumare più calorie di quelle che si introducono bevendolo, aiuta ad aumentare la soglia dell’attenzione. Ma bere più di 5 caffè al giorno non aiuta per la perdita di peso e causa un problema di alterazione dell’insulina. Senza tenere conto nel caso in cui i caffè si prendono con l’aggiunta di zucchero o latte, si raggiungerà quasi la soglia limite dell’apporto calorico giornaliero.

Bere durante i pasti
Una delle raccomandazioni che do sempre è quella di non bere durante i pasti, anche se si deve bere almeno due litri di acqua al giorno, lo si deve fare lontano dai pasti, perché rallenta la digestione.

Non utilizzare l’olio
L’olio extravergine d’oliva deve essere il principale condimento anche per chi sta a dieta. Contiene infatti grassi buoni che sono ottimi per perdere peso. Ha anche proprietà antinfiammatorie e migliora la circolazione sanguigna permettendo un miglior ritorno venoso. Le verdure hanno vitamine liposolubili, quindi, se non le condiamo con l’olio il nostro organismo non può assorbirle.

Considerare i carboidrati nemici della dieta
Come già detto in un precedente articolo, voglio sfatare questo mito della pasta e del pane che fanno ingrassare! Mangiarli, al contrario, aiuta a perdere peso: magari prediligete quelli integrali, alternandoli con pseudocereali. Un esempio di piatto unico è una bella porzione di cous cous con verdure miste e tonno sgocciolato.

Pensare che il gelato sostituisca il pranzo
Il gelato è pieno di zuccheri, non è un alimento completo e sicuramente non può sostituire un pranzo. Poi non dà il senso di sazietà che invece accompagna un pasto completo e, quindi, porterà a mangiare di più e male.

Mangiare solo verdure
Le verdure devono essere presenti in quantità di almeno due / tre porzioni in un protocollo alimentare adeguato, perché sono ricche di fibre e vitamine e sali minerali.
Ma consumarle da sole senza carboidrati e proteine non fa dimagrire, anzi, porta poi a mangiare di più, perché non danno sazietà nel lungo termine.

Mangiare pasta e riso solo in bianco
Pensare che mangiare pasta e pani sconditi faccia dimagrire è un’altra idea sbagliata, da sfatare; infatti, se conditi con verdure, come quelle di stagione, o con il sugo, danno un maggiore senso di sazietà che permette di non sgarrare e cadere intestazione.

Questi non sono solo degli accorgimenti da seguire, ma dovrebbero entrare a far parte dello stile di vita di tutti, non solo per non aumentare di peso e per perdere i centimetri di troppo, ma soprattutto per stare bene e sentirsi bene.

Print Friendly, PDF & Email
Alessandra Cirillo

Autore Alessandra Cirillo

Biologa nutrizionista, libero professionista. Corso di perfezionamento in alimentazione e nutrizione umana. Esperta nella nutrizione in età pediatrica e della sfera femminile a 360°. Appassionata di tutto ciò che riguarda la nutrizione. Il mio motto è "aggiornarsi, sempre".