Home Territorio Estero Francia: sventato piano terroristico su indicazioni del Marocco

Francia: sventato piano terroristico su indicazioni del Marocco

297
Hammouchi


Download PDF

Una donna voleva farsi saltare in aria in una chiesa

Le autorità francesi hanno sventato un piano terroristico da eseguire nel proprio paese grazie alle indicazioni fornite dalle forze di sicurezza del Marocco.

La Direzione Generale della Sorveglianza Territoriale di Rabat, DGST, ha trasmesso, il 1° aprile ai servizi di intelligence interni ed esterni francesi, DGSE – DGSI, informazioni specifiche riguardanti una donna, cittadina francese di origine marocchina, che stava preparando un’operazione terroristica contro una chiesa in Francia.

Sulla base di tali notizie, il 3 e 4 aprile le autorità francesi hanno effettuato una serie di arresti e sequestri, che hanno permesso di neutralizzare i rischi di questo progetto terroristico.

Le informazioni fornite dalla DGST ai servizi di sicurezza francesi comprendevano dati personali sul principale sospettato, nonché sul progetto terroristico che si stava preparando in coordinamento con elementi dell’organizzazione legati allo Stato islamico. Le autorità francesi sono state ragguagliate in tempo utile sul fatto che il principale sospettato si trovasse nelle fasi finali dell’esecuzione del suo piano suicida all’interno del luogo di culto.

La DGST, inoltre, ha messo a disposizione delle autorità francesi informazioni sul livello di estremismo raggiunto dalla donna, in particolare sulla sua imminente intenzione di commettere un attacco kamikaze attingendo ai video e ai contenuti digitali diffusi dall’organizzazione terroristica dello Stato islamico.

Print Friendly, PDF & Email
Redazione Arabia Felix

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.