Home Territorio Emilio Lucidi eletto Segretario area UIL pensionati di Frosinone

Emilio Lucidi eletto Segretario area UIL pensionati di Frosinone

275
Emilio Lucidi


Download PDF

‘È il momento di costruire insieme alle pensionate, ai pensionati, persone anziane e giovani, le rivendicazioni’

Riceviamo e pubblichiamo.

Emilio Lucidi è stato eletto Segretario Area UIL Pensionati di Frosinone. A sancire la sua elezione, è stata il Congresso Regionale che si è celebrato a Roma dopo l’assemblea del capoluogo ciociaro, attraverso la quale i delegati lo avevano indicato responsabile della struttura territoriale provinciale.
Nel corso della sua relazione il Segretario Lucidi ha sottolineato alcuni aspetti fondamentali per il presente e per il futuro:

Noi anziani rappresentiamo circa un quarto della popolazione. È il momento di costruire insieme alle pensionate, ai pensionati, persone anziane e giovani, le rivendicazioni. Siamo stanchi di essere considerati un peso per la nuova società, un ostacolo ai diritti e alle giuste rivendicazioni dei giovani, ladri del loro futuro, problema della sanità e dell’assistenza, fino a considerarci lo scarto della società.

Siamo stanchi di assistere ad attacchi indiscriminati alle pensioni, descritte come fonte di privilegi, ruberie e bancomat di qualsiasi Governo. Le nostre pensioni sono state ottenute dopo anni di lavoro, di versamenti, di contributi, di pagamento di tasse e imposte.

Siamo stanchi di essere discriminati per l’età, contribuiamo ogni giorno alla vita sociale ed economica del Paese, dei figli, nipoti, famiglie e amici che hanno bisogno di aiuto e affetto.

Vogliamo partecipare al Governo del presente, alla costruzione del futuro, insieme al sindacato, alla società e soprattutto ai giovani ai quali stiamo chiedendo un patto intergenerazionale. Vogliamo evitare che l’invecchiamento diventi esclusione, povertà, cronicità.

Vogliamo contribuire a ridurre il divario della Ciociaria, che non ha dato a tutti le stesse opportunità di sviluppo e crescita. Occorre invece investire sulla persona anziana, renderla partecipe alle attività culturali, sociali e politiche, vuol dire più redditi, più salute, più sicurezza, maggiore benessere, maggiori consumi, migliore qualità della vita e perché no non emarginazione e non solitudine.

Siamo pronti a sostenere nelle nostre sedi, momenti formativi per la conoscenza e applicazione della digitalizzazione e dello SPID aperto a tutti.

Print Friendly, PDF & Email