Home Emilia Romagna Bologna Bologna, ricollocazione opera ‘L’Amor Patrio e il Valore Militare’

Bologna, ricollocazione opera ‘L’Amor Patrio e il Valore Militare’

293
'L'Amor Patrio e il Valore Militare'


Download PDF

L’8 febbraio conferenza stampa di presentazione della fase finale del progetto

Riceviamo e pubblichiamo.

Venerdì 8 febbraio alle ore 11:00 in sala stampa Luca Savonuzzi di Palazzo d’Accursio in Piazza Maggiore 6, Bologna, si svolgerà la conferenza stampa per presentare la fase finale del progetto di restauro e l’inizio dei lavori di ricollocazione di ‘L’Amore Patrio e il Valore Militare’, opera di Giuseppe Romagnoli, nella sua sede originaria sulla facciata di Palazzo d’Accursio, in Piazza Maggiore.
Il progetto, fortemente voluto e promosso dall’imprenditore bolognese Francesco Amante, sostenuto dal Comune di Bologna e approvato dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, sta entrando nella fase finale dopo un accurato restauro.

L’opera, posizionata nel 1909 all’ingresso principale di Palazzo d’Accursio, fu rimossa e parzialmente distrutta nel 1943 per ordine della Repubblica sociale italiana, con l’intento di cancellare ogni ricordo della casa regnante.

Dopo ben 75 anni, le due statue di Romagnoli torneranno a ornare l’ingresso principale di Palazzo d’Accursio su Piazza Maggiore, nello spazio vuoto sul lato destro della portone principale, assieme alla lapide dedicata al re Umberto I.

Interverranno:
– Matteo Lepore, Assessore cultura e promozione della città del Comune di Bologna;
– Manuela Faustini, Comune di Bologna, Responsabile unità operativa edilizia pubblica, storico monumentale;
– Tommaso Zecchini, Consulente tecnico del progetto – Zecchini Group Studio;
– Francesco Geminiani, Direttore Tecnico di Leonardo S.r.L.;
– Francesco Amante, Imprenditore bolognese.

Print Friendly, PDF & Email