Home Territorio Aperto concorso ‘Film Festival Internazionale Pianeta Mare di Napoli’

Aperto concorso ‘Film Festival Internazionale Pianeta Mare di Napoli’

408
Ferdinando Boero e Max Mizzau Perczel
Ferdinando Boero e Max Mizzau Perczel


Download PDF

È possibile candidarsi fino al 25 agosto 2022

Riceviamo e pubblichiamo.

Proseguono gli appuntamenti per celebrare il 150esimo anniversario della Stazione Zoologica Anton Dohrn, Istituto nazionale per la biologia, ecologia e biotecnologie marine.

Dal 5 all’8 ottobre 2022, presso il Museo Darwin – Dohrn, Villa Comunale, e il Cinema Academy Astra dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, si svolgerà il primo Film Festival Internazionale Pianeta Mare di Napoli.

Per i videomaker interessati a partecipare, fino al 25 agosto 2022, è possibile presentare i propri lavori al concorso sul sito web ufficiale del Film Festival.

Il concorso prevede tre sezioni:

  1. Features Film: film e documentari della durata minima di 52 minuti;
  2. Short Movies: cortometraggi della durata massima di 25 minuti,
  3. 1-Minute Mobile Film For Ocean: video realizzati con smartphone della durata massima di 1 minuto girati da giovani under 30).

La Giuria assegnerà il Premio ‘Darwin – Dohrn Feature Film’, del valore di 3.000 euro, al Miglior Film della Sezione ‘Features Film’. Previsti, inoltre, un Premio di 2.000 euro al Miglior Cortometraggio della sezione ‘Short Movies’ e un Premio di 1.000 euro al Miglior Mobile Film, per la sezione ‘One Minute Mobile Film For Ocean’.

Il Comitato artistico del Film Festival sarà composto da: Ferdinando Boero, Presidente della Fondazione Dohrn e del Film Festival, Christopher J. Gervais, fondatore e Presidente del Wildlife Conservation Film Festival di New York, Anna Masecchia, professoressa di cinema, fotografia e televisione dell’Università di Napoli Federico II, Valerio Ferrara, vincitore nel 2022 del Premio Miglior Corto Festival di Cannes, Max Mizzau Perczel, Presidente dell’Associazione culturale Pianeta Mare Darwin Dohrn.

L’Associazione ha ideato e cura il Film Festival e il Comitato direttivo è composto da Ferdinando Boero, Francesco Salvatore e Max Mizzau Perczel.

L’iniziativa, svolta in collaborazione con la Stazione Zoologica Anton Dohrn, ha ricevuto il patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, della Regione Campania e del Comune di Napoli.

Per Roberto Danovaro, Presidente della Stazione Zoologica Anton Dohrn:

Il primo Film Festival internazionale Pianeta Mare di Napoli è una iniziativa importante che abbiamo voluto lanciare in occasione del 150esimo anniversario della Stazione Zoologica.

Servirà a coinvolgere un ampio pubblico utilizzando strumenti nuovi, a far conoscere meglio l’importanza della ricerca marina e ci insegnerà ad amare e proteggere il mare e la sua biodiversità, anche nell’interesse delle generazioni presenti e future, come recita l’Articolo 9 della nostra Costituzione.

Commenta Ferdinando Boero, Presidente del Film Festival Internazionale Pianeta Mare e della Fondazione Dohrn

L’arte avvicina e incuriosisce le famiglie e i bambini alla scienza, al mondo marino, alla consapevolezza civica ed ecologica, alla voglia di conoscere e di agire per proteggere ciò che amiamo.

Questo Film Festival è il primo e unico nel suo genere a raccontare dove sono nati il cinema e la biologia marina 150 anni fa e a dar voce ed espressione artistica ai giovani talenti di film making con smartphone.

Conclude Max Mizzau Perczel, Presidente Associazione culturale Pianeta Mare Darwin Dohrn:

Questo evento straordinario e laboratorio creativo multimediale di cultura, arti visive e disegnate,  scienza e ricerca, mondo marino e tanto altro continuerà a crescere a Napoli e nel mondo anno dopo anno grazie alla creatività straordinaria, ai talenti, e alla tenacia di tantissimi bambini, studenti e giovani ricercatori e ricercatrici di Napoli e di tante altre città italiane e straniere, come New York, che fin dal primo giorno si sono resi disponibili, assieme alle istituzioni, università, associazioni di cui fan parte – che ringraziamo – a lavorare tutti assieme a un progetto innovativo e rivoluzionario per il bene pubblico.

Print Friendly, PDF & Email