Home Territorio Estero Yemen: 417 i civili rapiti da Houthi al valico di Taiz

Yemen: 417 i civili rapiti da Houthi al valico di Taiz

216


Download PDF

La milizia filo iraniana prosegue l’assedio alla città yemenita nonostante l’accordo sulla tregua ne preveda la fine

Un’associazione yemenita per i diritti umani ha denunciato il sequestro di civili yemeniti a Taiz, rapiti dalla milizia Houthi dall’inizio della guerra, ai suoi posti di blocco che si trovano intorno alla città.

L’Associazione delle madri dei rapiti in Yemen ha affermato di aver documentato il rapimento di almeno 417 persone, confermando che i sequestri sono avvenuti ai posti di blocco del gruppo Houthi, che sta assediando la città di Taiz da più direzioni.

La milizia filo iraniana sta asseragliando il governatorato di Taiz per l’ottavo anno consecutivo, impedendo il movimento della popolazione e l’arrivo di cibo, forniture mediche ed altri prodotti.

Il portavoce dell’esercito yemenita, il Generale di Brigata Abdo Majali, nei giorni scorsi aveva invitato le Nazioni Unite, il Consiglio di sicurezza e i Paesi che sponsorizzano la pace in Yemen, ad adottare le misure necessarie contro il rifiuto della milizia Houthi di conformarsi agli accordi previsti dalla tregua, continuando a bloccare le strade dalla città di Taiz, che la milizia ha trasformato in una grande prigione.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.