Home Toscana Regione Toscana Sanità, Toscana tra Regioni con migliori performance per il Sant’Anna

Sanità, Toscana tra Regioni con migliori performance per il Sant’Anna

336
SSSA di Pisa


Download PDF

Saccardi: ‘Ringrazio professionisti e direzioni aziendali per questo importante risultato’

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Le performance della sanità toscana risultano fra le migliori prestazioni regionali, per numero di indicatori migliorati e ‘bersagli centrati’. Questo è quanto emerge dal confronto dei risultati 2019 del cosiddetto network delle Regioni, coordinato dal laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

A questo network hanno partecipato, su base volontaria, Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Veneto, Puglia, Marche, Umbria e le Province autonome di Bolzano e di Trento.

Commenta l’Assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi:

L’adesione a questa rete ci aiuta a non essere autoreferenziali e a confrontarci con gli altri sistemi sanitari regionali consentendoci di comprendere meglio su cosa dobbiamo lavorare e su cosa possiamo dare l’esempio.

Il confronto con le altre Regioni non solo conferma la fotografia di un sistema in buona salute nel 2019, ma evidenzia che non ci siamo fermati e che abbiamo continuato a migliorare i nostri servizi. Fra le Regioni con le migliori performance, la Toscana ha registrato la più alta percentuale di indicatori migliorati.

Per questo ringrazio tutti i professionisti e le direzioni aziendali, che hanno reso possibile questo importante risultato e che fanno del nostro un sistema sanitario un caso esemplare.

Dei trecento indicatori complessivi individuati 120 sono inclusi come misure di “valutazione”, mentre i rimanenti sono indicatori “di osservazione”. Anche se il sistema adottato in Toscana presenta più indicatori per i vari livelli di governo, dalle Aziende alle Aggregazioni funzionali territoriali, il network delle Regioni, usando le stesse misure e gli stessi strumenti di rappresentazione di sintesi dei risultati, bersagli e pentagrammi per misurare i percorsi assistenziali, permette di individuare facilmente i punti di forza e di debolezza regionali e aziendali e, quindi, di effettuare il confronto fra le varie realtà aderenti.

Print Friendly, PDF & Email