Home Toscana Regione Toscana Rosignano Marittimo (LI): appaltati lavori ripascimento spiaggia Vada

Rosignano Marittimo (LI): appaltati lavori ripascimento spiaggia Vada

221
Erosione

Fratoni: ‘Uno dei cantieri principali per il recupero della nostra costa’

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Sono stati appaltati i lavori per oltre 1 milione di euro per la sistemazione e il riequilibrio della spiaggia di Vada, Rosignano Marittimo (LI), colpita dall’erosione.

La prima consegna del cantiere è prevista entro la fine di febbraio per una durata di 184 giorni.

A questo periodo dovrà essere aggiunto il periodo di interruzione previsto per consentire il normale svolgimento della stagione balneare.

Il cronoprogramma prevede che prima di avviare le fasi di realizzazione vera e propria delle opere si eseguano alcune attività preliminari come la ricognizione del fondale da ordigni bellici e le indagini archeologiche.

Ha detto l’Assessore all’ambiente Federica Fratoni:

Si parte finalmente con un intervento che sappiamo molto bene quanto sia atteso dal territorio e dagli operatori turistici.

Si tratta di lavori che hanno anche un’alta valenza ambientale dal punto di vista di difesa della costa, perché sono il frutto di studi che hanno analizzato il fenomeno dell’erosione dal punto di vista storico, delle tipologie di intervento, delle cause e delle possibili soluzioni.

Nel biennio 2018-2019 la Regione ha stanziato 9,3 milioni di euro per il recupero della costa toscana, raddoppiando i fondi destinati in precedenza a questo tipo di opere.

Con particolare soddisfazione annunciamo che sta per partire l’intervento di Vada, che è uno dei principali.

Redatto dalla Regione Toscana il progetto esecutivo dell’intervento ha l’obiettivo di riequilibrare il tratto di litorale a Vada compreso tra le foci del Fosso Vallecorsa e del Fosso Circolare, apportando alcune modifiche alle opere di difesa esistenti, realizzando nuove scogliere e facendo avanzare la linea di riva tramite un intervento di ripascimento.

In particolare, saranno riportati sull’arenile 17.000 mc di sedimenti e saranno realizzati, a protezione del ripascimento, tre pennelli, cioè scogliere ortogonali a riva, in massi naturali.

Afferma il Sindaco di Rosignano Marittimo, Alessandro Franchi:

È veramente una bella notizia che accogliamo con grande soddisfazione, perché è attesa da tempo dai vadesi e da noi tutti.

In questo periodo abbiamo sollecitato in varie occasioni la Regione Toscana per iniziare i lavori, che consentono di superare le criticità ambientali e di restituire la fruibilità della costa a cittadini e turisti.

Print Friendly, PDF & Email