Home Toscana Regione Toscana Remaschi: ‘Regione Toscana e scuole impegnate in tutela biodiversità’

Remaschi: ‘Regione Toscana e scuole impegnate in tutela biodiversità’

137
Marco Remaschi


Download PDF

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

L’agrobiodiversità all’interno della nuova Politica Agricola Comune, PAC, 2021 – 2027; le novità della nuova programmazione dello sviluppo rurale; la collaborazione tra la Regione e le scuole della Toscana a indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale.
Questi i principali temi del convegno realizzato dalla Regione Toscana che si svolge mercoledì 23 ottobre, dalle 10:00 alle 13:00, a Firenze, presso la sede della presidenza.
Durante l’evento verranno presentati i progetti finanziati dalla Regione e realizzati da 12 istituti tecnici e professionali ad indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale della Toscana per le attività di animazione nella Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare, il 20 maggio 2019, presso i loro istituti.

Sottolinea l’Assessore all’agricoltura Marco Remaschi:

La nuova programmazione dello sviluppo rurale è un momento importantissimo per la definizione delle attività rivolte alla tutela della biodiversità agraria, un argomento di fondamentale importanza sia dal punto di vista della tutela della salute, che per il contrasto ai cambiamenti climatici.

La Regione è da sempre impegnata su questo fronte, in particolare sulla tutela del patrimonio di razze e varietà locali di interesse agrario, zootecnico e forestale.

Non di minore importanza è attivare un processo virtuoso che coinvolga anche gli studenti, per scoprire l’agrobiodiversità dei propri territori e poterla poi correttamente comunicare e valorizzare nel momento in cui entrano mondo del lavoro.

Per questo la Regione ha finanziato la realizzazione dei lavori che verranno illustrati dagli studenti degli istituti tecnici e professionali agrari della Toscana.

Gli istituti scolastici che hanno realizzato le attività di animazione della Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare del 20 maggio scorso presso i loro Istituti sono:
• ITGC G. Cerboni, Portoferraio (LI)
• Istituto Tecnico Tecnologico Agrario Nicolao Brancoli Busdraghi, Lucca
• Istituto di Istruzione Superiore “A. Pacinotti”, Bagnone (MS)
• Istituto Professionale Alberghiero – Tecnico Agrario Francesco Datini, Prato
• Istituto di Istruzione Superiore Statale “A. Vegni”, Capezzine (AR)
• Istituto Omnicomprensivo Statale “A. Fanfani – A. M. Camaiti”, Pieve Santo Stefano (AR)
• Istituto Statale di Istruzione Superiore Leopoldo II di Lorena, Grosseto
• Istituto Tecnico Commerciale e Geometri E. Fermi, Pontedera (PI)
• Istituto di Istruzione Superiore E. Santoni, Pisa
• Istituto di Istruzione Superiore “M. Polo – C. Cattaneo”, Cecina (LI)
• Istituto Tecnico Agrario “D. Anzillotti”, Pescia (PT)
• Istituto Tecnico Agrario di Firenze

Questo il programma del convegno:
• 10:00: Apertura lavori – La tutela dell’agrobiodiversità nell’Unione Europea – normativa, fonti di finanziamento, possibili sviluppi nella nuova PAC, Roberto Scalacci, direttore Agricoltura e sviluppo rurale Regione Toscana;
• 10:20: L’agrobiodiversità nella Giornata nazionale e gli Istituti tecnici e professionali ad indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale della Toscana, Rita Turchi, Regione Toscana;
• 10:30: Il ruolo di Terre Regionali Toscane nel sistema regionale, Marco Locatelli, direttore di Terre Regionali Toscane;
• 10:40: L’animazione della Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare negli Istituti tecnici e professionali ad indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustriale della Toscana, a cura dei professori e degli alunni degli Istituti coinvolti;
• 12:40: Dibattito;
• 13:00: Conclusioni a cura dell’Assessore all’agricoltura Marco Remaschi.

Print Friendly, PDF & Email