Home Sardegna Cagliari Presentata a Cagliari la terza edizione della rassegna ‘TeatrExma’

Presentata a Cagliari la terza edizione della rassegna ‘TeatrExma’

168
'TeatrExma'
Processed with VSCO with e5 preset


Download PDF

Venti spettacoli in programma per la nuova stagione che prenderà il via il 25 ottobre

Riceviamo e pubblichiamo.

Presentata questa mattina, 15 ottobre, a Cagliari la terza edizione della rassegna ‘TeatrExma’. Venti titoli distribuiti in sette mesi dal 25 ottobre 2019 al 10 maggio 2020 per un totale di 23 repliche, oltre a due eventi straordinari.

Questi i numeri principali della terza edizione di ‘TeatrExma’, la stagione teatrale organizzata dal Teatro dallarmadio con la direzione artistica di Fabio Marceddu anima, con Antonello Murgia, della compagnia cagliaritana.

Un cartellone ricco e articolato, prodotto in collaborazione con il Consorzio Camù. che presenta una prima nazionale e cinque prime regionali, confermandosi un punto di riferimento nel panorama del teatro italiano. Una rassegna che, anche in questa edizione, vedrà sul palco generi diversi che vanno dal comico al tragico, passando per spettacoli musicali e di danza.

Tutti gli spettacoli saranno ospitati all’EXMA di Cagliari in via San Lucifero 71.

Una novità di questa terza edizione è rappresentata da due eventi speciali.
Sabato 4 gennaio alle 18:00, Peppino Mazzotta, in compagnia del Teatro dallarmadio presenta per la prima volta in Sardegna il libro ‘Muori cornuto’ scritto con il giornalista Arcangelo Badolato, in cui si racconta, in forma letteraria e teatrale, la storia di Giuseppe Zangara, il calabrese che tentò di uccidere il Presidente degli Stati Uniti, Franklyn Delano Roosevelt e ferì mortalmente il sindaco di Chicago Anton Cermak. La sua vicenda è ricostruita in questo volume sulla base del diario che il condannato scrisse nei giorni di detenzione. L’intento della pubblicazione è di far conoscere la figura di questo “ribelle” che interpreta il disagio profondo di milioni di persone che, nel secolo scorso, hanno subito soprusi e ingiustizie sociali.

L’altro evento che arricchisce ulteriormente questa edizione di TeatrExma è previsto sabato 8 febbraio alle 10:30: ‘L’arte che verrà’ un dialogo fra operatori e artisti organizzato dal Consorzio Camù e dal Teatro dallarmadio in collaborazione con Sardegna Film Commission.

È il primo passo verso un dialogo costante e necessario fra artisti e operatori che vuol essere, in un futuro imminente, una sorta di Stati generali dell’arte. Alcuni operatori e altri artisti che si muovono nel territorio regionale introdurranno le linee guide secondo le regole dello speed date. Il tema è la relazione dell’arte e degli artisti con altri operatori verso il futuro: 5 minuti per raccontare ciò che saremo e come ci piacerebbe operare.
Il resto secondo lo stesso schema: un microfono aperto per il pubblico di operatori e un moderatore, con un timer, per dialogare, confrontarsi, e mettere nuove energie per scambi di idee alla ricerca di nuove relazioni e contaminazioni.

L’incontro, moderato da Fabio Marceddu, vede la partecipazione di Simona Campus, direttrice artistica di EXMA; Nevina Satta direttrice generale di Sardegna Film Commission; Linda Di Pietro manager culturale di Sa Manifattura; Monica Scanu, direttrice IED Cagliari, Pamela La Dogana, professoressa associata di Storia dell’arte contemporanea all’Università di Cagliari, Antonello Murgia, presidente del Teatro dallarmadio; Giampaolo Marras, responsabile marketing territoriale di Sardex; Moreno Solinas, coreografo e Iuri Piroddi cofondatore della compagnia Rossolevante.

Programma

Print Friendly, PDF & Email