Home Rubriche Fotoraccontando Performance Madre Snaturata: ricordi ed altro di Augusto De Luca

Performance Madre Snaturata: ricordi ed altro di Augusto De Luca

535
Performance Madre Snaturata - Augusto De Luca, Lucio Amelio e Iago
Performance Madre Snaturata - Augusto De Luca, Lucio Amelio e Iago


Download PDF

‘Madre Snaturata’ è stata un’operazione promossa da me, nelle vesti di Cacciatore di Graffiti, e dall’artista Iabo nei confronti del Museo Madre di Napoli.

Madre Snaturata - Iabo e Augusto De Luca
Madre Snaturata – Iabo e Augusto De Luca

Quale “Madre” dimentica i propri figli?

Questo il dubbio alla base dell’operazione. Ora spiego il motivo.

Sabato 25 aprile 2009, alle ore 21:00, il Museo Madre, Museo d’Arte Donna Regina in via Settembrini 79 a Napoli, inaugurava la collettiva ‘Urban Superstar Show’, organizzata dalla galleria romana Mondopop sotto la direzione di Davide Vecchiato.

La mostra vedeva la partecipazione di ben 33 artisti internazionali, tra cui 11 italiani che, come citava il comunicato, erano:

… alcuni tra i nomi più interessanti della giovane Arte Contemporanea che nasce dalle ultime tendenze delle culture giovanili e urbane…

Ed ecco il problema: gli unici artisti italiani provenivano tutti da Roma in su.

Dove erano finite l’arte napoletana e quella del meridione in generale?

Come era possibile che un Museo come il Madre, che ospitava un evento, il primo di tal genere, dedicato alla Urban art, e alla Street art italiana e internazionale non prevedesse la partecipazione di nessuno dei suoi “legittimi figli”?

Queste alcune delle domande che ci ponemmo.

Indignati e offesi dal “tradimento” del Museo Madre ideammo allora l’operazione ‘Madre Snaturata’, con un logo che ricalcava quello ufficiale del Museo, ma lasciava sgocciolare la pittura: come se stesse perdendo il suo carattere originario e si stesse diluendo e “snaturando”.

Performance Madre Snaturata - Augusto De Luca, Lucio Amelio e Iago
Performance Madre Snaturata – Augusto De Luca, Lucio Amelio e Iago

Infine, utilizzammo un’immagine del famoso gallerista napoletano Lucio Amelio, scomparso anni prima, che su alcuni poster di varia grandezza incollammo di notte sui muri di tutta Napoli. Lucio Amelio, diventava quindi il portavoce di questa protesta – performance.

Grazie alla diffusione web tramite il Ziguline Magazine e vari Myspace, Facebook, siti e blog, l’operazione si estese a macchia d’olio.

Madre Snaturata - Iabo, Lucio Amelio e Augusto De Luca
Madre Snaturata – Iabo, Lucio Amelio e Augusto De Luca

Furono molti gli artisti a favore dei loro colleghi, come il collettivo Satoboy di Salerno, Trapanig, Helios, korvo, Biodpi, Last 22, Panik e tanti altri del sud e non solo, che, all’inaugurazione della mostra, risposero con diversi happening fuori al Madre.

Tanti gli sticker incollati sui muri e le performance come quella dei Satoboy che invasero l’entrata del Museo con dei bambolotti imbavagliati, che rappresentavano i figli di una ‘Madre Snaturata’ che non potevano parlare e non si potevano esprimere.

Un’azione di sabotaggio pacifica che nel nome dello scomparso gallerista partenopeo Lucio Amelio voleva far sentire la sua voce.

Print Friendly, PDF & Email
Augusto De Luca

Autore Augusto De Luca

Augusto De Luca, laureato in giurisprudenza presso l'Università 'Federico II' di Napoli, fotografo professionista dalla metà degli anni '70. Il suo stile è caratterizzato da un'attenzione particolare per le inquadrature e per le minime unità espressive dell'oggetto inquadrato. Conosciuto a livello internazionale, ha esposto in molte gallerie italiane ed estere. Le sue fotografie compaiono in collezioni pubbliche e private come quelle della International Polaroid Collection, USA, della Biblioteca Nazionale di Parigi, dell'Archivio Fotografico Comunale di Roma, della Galleria Nazionale delle Arti Estetiche della Cina, Pechino, del Museo de la Photographie di Charleroi, Belgio.