Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, il 12 giugno seduta di Consiglio regionale

Lombardia, il 12 giugno seduta di Consiglio regionale

827
Consiglio Regionale Lombardo


Download PDF

All’ordine del giorno la relazione della Giunta delle elezioni, le modifiche alla legge sul mercato del lavoro, mozioni e interrogazioni

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Sette interrogazioni, otto mozioni, la relazione conclusiva della Giunta delle elezioni e altre delibere inerenti una variazione di bilancio del Consiglio regionale e l’adozione di una procedura d’urgenza per modificare la legge regionale sui Centri per il lavoro e l’impiego saranno i temi all’ordine del giorno della seduta di Consiglio regionale convocata dal Presidente del Consiglio Alessandro Fermi per martedì 12 giugno dalle ore 10:00 alle ore 19:00.
In apertura di seduta sarà presentata l’adozione della procedura d’urgenza per consentire già nella seduta di Consiglio regionale del 26 giugno la trattazione e la votazione del progetto di legge che modifica la legge regionale n.22 sul mercato del lavoro e che riguarda nello specifico funzioni e competenze dei Centri per il lavoro e l’impiego.

Seguirà la relazione della Presidente della Giunta delle elezioni Elisabetta Strada, al termine delle operazioni di verifica e controllo che l’organismo consiliare a svolto ai fini di accertare eventuali causa di ineleggibilità e incompatibilità dei Consiglieri regionali eletti.

Il Consiglio regionale sarà chiamato a pronunciarsi sull’annullamento dell’elezione del Consigliere regionale Flavio Nogara, eletto nella lista della Lega a Lecco e componente del Consiglio di Amministrazione di Ferrovie Nord Spa, società il cui intero pacchetto azionario è detenuto da FNM SpA che è a sua volta società appartenente al sistema regionale: secondo quanto contestato dalla Giunta delle elezioni, sono da considerarsi ineleggibili i componenti esecutivi degli organi di gestione o di amministrazione, il direttore generale, i legali rappresentanti e i dirigenti di fondazioni, costituite o partecipate dalla Regione oppure destinatarie di contributi regionali diretti o indiretti.

Un accertamento di incompatibilità riguarda invece la Consigliera regionale Lara Magoni, eletta nella lista Fratelli d’Italia a Bergamo e poi divenuta Assessore regionale, che ha avviato ma non ancora definito le procedure per le dimissioni dalla carica di Senatore della Repubblica, così come l’Assessore regionale Claudia Terzi, alla quale lo scorso 23 maggio è stato contestato di essere ancora componente della Camera dei Deputati.

Infine, la Giunta delle elezioni ha formalizzato al Consiglio regionale la richiesta di prorogare di sessanta giorni il termine per la conclusione degli adempimenti, fino all’11 agosto, con la motivazione di concludere l’esame della posizione del Consigliere regionale Francesca Ceruti, eletta a Brescia nella lista della Lega, nei cui confronti è stata rilevata la causa di incompatibilità tra la carica di Sindaco di Remedello tuttora ricoperta e la carica di Consigliere regionale, e nei cui confronti è stato promosso anche un ricorso dal primo dei non eletti della medesima lista elettorale dinanzi al Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia in materia di operazioni elettorali.

Il Consiglio regionale sarà quindi chiamato a convalidare l’elezione di tutti gli altri Consiglieri regionali per i quali non è stato accertato alcun motivo di ineleggibilità o incompatibilità o che nel frattempo hanno già provveduto a rimuovere le cause di incompatibilità contestate.

I lavori dell’Aula proseguiranno quindi con lo svolgimento delle sette interrogazioni presentate e con la trattazione delle mozioni all’ordine del giorno, che affronteranno i temi seguenti: prolungamento della linea metropolitana M2 da Cologno Monzese a Vimercate, M5Stelle; attuazione e copertura finanziaria della legge regionale in materia di bullismo e cyber bullismo, Lega; utilizzo di apparecchiature radiodiagnostiche per la cardiologia interventistica, Lombardi Civici Europeisti; ricordo di Sergio Ramelli e Enrico Pedenovi come vittime dell’odio politico, Fratelli d’Italia; completamento della Pedemontana e di tutte le opere strategiche, Partito Democratico; installazione di sistemi di videosorveglianza nelle residenze sanitarie per anziani lombarde, Forza Italia; proroga dei termini per la trasmissione delle attestazioni ISEE e DSU per gli assegnatari di case ALER, M5Stelle; salvaguardia dei posti di lavoro dei docenti con diploma magistrale, Lega.

Print Friendly, PDF & Email