Home Territorio Estero Yemen: al via conferenza donatori organizzata dall’Arabia Saudita

Yemen: al via conferenza donatori organizzata dall’Arabia Saudita

193
Salman


Download PDF

Obiettivo: raccogliere 2,4 miliardi di dollari

È prevista per oggi, 2 giugno, una conferenza dei donatori organizzata dall’Arabia Saudita che mira a trarre impegni finanziari da donatori internazionali per aiutare a soddisfare le esigenze di base del popolo yemenita.

Secondo quanto si legge in una nota del Governo legittimo yemenita, la riunione di oggi, che si terrà in videoconferenza, riflette il sostegno del Regno al popolo yemenita. L’evento servirà anche ad aumentare la consapevolezza della crisi umanitaria lasciata dalla guerra innescata dal golpe della milizia Houthi sostenuta dall’Iran.

Il Ministro dell’informazione dello Yemen, Muammar Al-Eryani, ha dichiarato che il suo Paese sta affrontando circostanze difficili che richiedono un rapido intervento delle organizzazioni umanitarie.

Ha affermato il Ministro su Twitter:

Organizzare, sponsorizzare e ospitare la conferenza dei donatori in Arabia Saudita, e il sostegno che ha dedicato, incarna le posizioni di sostegno del Regno per il popolo yemenita che si trova ad affrontare circostanze difficili.

La Conferenza dei donatori per lo Yemen 2020 è praticamente un’estensione del contributo globale umanitario e allo sviluppo dell’Arabia Saudita.

Il Regno sollecita altri Paesi donatori a partecipare. Le Nazioni Unite hanno affermato che l’obiettivo è di raccogliere circa 2,4 miliardi di dollari per pagare la più grande operazione di aiuto del mondo.

Fonte: https://www.arabnews.com/node/1683161/middle-east

Print Friendly, PDF & Email
Redazione Arabia Felix

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.